Ultime notizie

La grande cultura russa non si cancella dice Mattarella

(COLORnews) – ROMA, 7 DIC – La grande cultura russa non può essere cancellata, indipendentemente dalle guerre che intraprendono i suoi leader.

Parlando a una cena con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen prima della prima, il capo dello Stato italiano ha espresso le sue opinioni sulla messa in scena di un’opera russa durante la guerra in Ucraina e sulla possibilità di consegnare una vittoria propagandistica al presidente russo Vladimir Putin.

“Queste sono opinioni che non condivido sia sul piano culturale che politico”, ha detto Mattarella.

“La grande cultura russa è parte integrante della cultura europea.

“È un elemento che non si può cancellare.

“Mentre la responsabilità di quella guerra va attribuita al governo di quel Paese e non certo al popolo russo o alla sua cultura”.

Boris Godunov è un’opera del compositore russo Modest Mussorgsky.

L’opera fu composta tra il 1868 e il 1873 a San Pietroburgo.

È l’unica opera completata di Mussorgsky ed è considerata il suo capolavoro. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button