La guerra e le condizioni meteorologiche mettono in guardia i caricatori marittimi in caso di mare mosso nel 2024

LOS ANGELES, CALIFORNIA —

Le recenti ostilità nel Mar Rosso hanno messo in difficoltà i trasportatori globali di beni vitali, ma non è certo l’unico problema che i grandi vettori si trovano ad affrontare all’inizio del 2024.

Giganti come Maersk affermano che l’industria, che gestisce il 90% del commercio globale, si trova ad affrontare la possibilità di interruzioni significative, dalle guerre in corso alla siccità che colpisce le rotte chiave come il Canale di Panama. È probabile che gli orari complessi delle navi non siano sincronizzati per le navi portacontainer giganti, le petroliere e altri trasportatori di merci durante tutto l’anno.

Ciò aumenterà i ritardi e aumenterà i costi per rivenditori come Walmart, IKEA e Amazon, nonché per produttori di alimenti come Nestlé e negozi di alimentari tra cui Lidl.

“Questa è apparentemente la nuova normalità: queste ondate di caos che sembrano salire e scendere. Prima di tornare a un certo livello di normalità, accade un altro evento che in un certo senso manda le cose fuori di testa”, ha affermato Jay Foreman, CEO dell’azienda con sede in Florida. Basic Fun, che spedisce giocattoli dalle fabbriche cinesi all’Europa e agli Stati Uniti.

I rischi aggiuntivi per il 2024 includono una possibile espansione degli attacchi del Mar Rosso al Golfo Arabico, che potrebbe influenzare le spedizioni di petrolio, e un ulteriore inasprimento delle relazioni Cina-Taiwan che potrebbe influenzare anche importanti rotte commerciali, ha affermato Peter Sand, capo analista del fornitore di dati sui trasporti Xeneta. La guerra della Russia in Ucraina continua a influenzare il commercio di cereali da quando Mosca ha invaso il suo vicino nel 2022.

Venerdì Maersk si è unita ad altri importanti vettori marittimi nel dirottare le navi lontano dal Mar Rosso per evitare attacchi missilistici e droni in un’area che porta alla vitale scorciatoia Asia-Europa del Canale di Suez. Questa rotta gestisce oltre il 10% del totale delle spedizioni marittime e quasi un terzo del commercio mondiale di container.

Mentre le petroliere che trasportano petrolio e carburante per l’Europa continuano a passare attraverso il Canale di Suez, la maggior parte delle navi portacontainer stanno dirottando le merci verso la punta meridionale dell’Africa mentre gli Houthi yemeniti attaccano le navi nel Mar Rosso in segno di sostegno al gruppo islamico palestinese Hamas, che sta combattendo Israele a Gaza.

L’aumento dei costi potrebbe tradursi in prezzi più alti per i consumatori, anche se Goldman Sachs ha affermato venerdì che lo shock inflazionistico non dovrebbe essere così grave come il caos pandemico del 2020-22.

“Il primo trimestre sarà un po’ pazzesco per tutti” in termini di costi, ha affermato Alan Baer, ​​CEO di OL USA, che gestisce le spedizioni di merci per i clienti.

Secondo il progetto del fornitore di software per la catena di fornitura, gli attraversamenti attraverso il Canale di Panama, un’alternativa al Canale di Suez, sono diminuiti del 33% a causa dell’abbassamento dei livelli dell’acqua. Tali restrizioni hanno contribuito a far aumentare notevolmente i costi di spedizione delle rinfuse secche per materie prime come grano, soia, minerale di ferro, carbone e fertilizzanti alla fine del 2023.

Gli eventi meteorologici sempre più frequenti hanno effetti più immediati delle tensioni politiche. Il Brasile ha subito un doppio colpo a causa di una siccità storica in Amazzonia e di piogge eccessive nel nord del paese che hanno contribuito a una coda di navi più lunga del solito nel porto di Paranagua alla fine del 2023, pochi mesi prima del picco della stagione di spedizione della soia .

“Puoi sempre dire: ‘È un evento una tantum’, ma se gli eventi una tantum si verificano ogni due mesi, non sono più eventi una tantum”, ha affermato John Kartsonas, socio amministratore di Breakwave Advisors, l’azienda di materie prime consulente commerciale per l’ETF Breakwave Dry Bulk Shipping.

Ultime Notizie

Back to top button