La legge sull’autonomia pone rischi per la coesione e le finanze – CE – Politica

La controversa nuova legge italiana sull’autonomia differenziata pone rischi per la coesione e le finanze, afferma la Commissione europea nelle raccomandazioni economiche pubblicate dal quotidiano la Repubblica e visionate anche dall’COLORnews.


La legge, che consente alle regioni di trattenere gran parte del gettito fiscale per le proprie spese. è stato accusato di peggiorare il divario nord-sud, ma il premier Giorgia Meloni afferma che renderà l’Italia più forte e più democratica.


Nelle sue raccomandazioni, l’esecutivo Ue afferma: “la devoluzione di ulteriori competenze alle regioni italiane comporta rischi per la coesione del Paese e le finanze pubbliche, ma anche sul fronte delle disuguaglianze tra regioni”.


Il documento di lavoro della CE sull’Italia è stato redatto nel contesto delle raccomandazioni sulle politiche economiche, sociali, occupazionali, strutturali e di bilancio.


L’opposizione di sinistra sta raccogliendo firme per sottoporre la legge a un referendum affermando che modifica indebitamente la Costituzione e aggrava gli squilibri esistenti, soprattutto tra le regioni ricche del nord e quelle del sud più svantaggiate, in settori chiave come l’assistenza sanitaria.


Mercoledì mattina, quando è stato approvato, dopo una seduta notturna alla Camera, i partiti di governo hanno sventolato le bandiere delle 20 regioni italiane mentre l’opposizione di centrosinistra ha sventolato la bandiera italiana.


È stato approvato con 172 voti favorevoli e 99 contrari.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button