La mostra “Finding My Folk” mette in mostra sette artisti immigrati

Il viaggio in solitaria di Bergamini fa riferimento alla sua famiglia di marinai e al modo in cui l’acqua collega la sua terra natale con la sua terra d’elezione. In quanto tale, parla del nostro viaggio universale attraverso la vita dal particolare (la sua esperienza personale) all’universale. “Solo journey” fonde la geografia delle sue origini con quella di New York City, e ogni barca segna un passaggio significativo e consacrato dal tempo: la nascita, la navigazione nella vita e, infine, il nostro ultimo viaggio.

Le nuove serie di Angelica Bergamini, Solo Journey e Manahatta (Portable Landscape for the Traveller), faranno parte della mostra.

Inaugurazione: venerdì 3 marzo dalle 18:00 alle 20:00

La vecchia casa di pietra

336 Third Street, tra la 4th e la 5th Avenue e la 3rd e la 4th Street a Brooklyn, New York.

Aperto venerdì dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 11 alle 16 o su appuntamento.

Artisti partecipanti:

Ai Campbell (Giappone)

Angelica Bergamini (Italy)

Amezcua bianco (Messico)

Carl Hazlewood (Guyana)

Damali Abrams (Guyanese-americano)

Jodie Lyn-Kee-Chow (Giamaica)

Jody MacDonald (Canada)

A cura di: Krista Scenna (Giamaica)

Mostra in corso: Finding My Folk, The Old Stone House, New York.

Mostra passata: The Eyes Have it, Lehman College Art Gallery, New York.

Ultime Notizie

Back to top button