La navicella spaziale Starliner della Boeing rileva perdite durante il viaggio verso la ISS

Secondo la NASA, la navicella spaziale Starliner della Boeing, che trasportava l’equipaggio a bordo, ha rilevato due perdite di elio da quando è entrata in orbita. La capsula si sta dirigendo verso la Stazione Spaziale Internazionale ma per il resto sembra essere stabile.

Dopo anni di ritardi e due lanci falliti, lo Starliner è decollato dalla Florida mercoledì. Precedenti battute d’arresto includevano un software che posizionava lo Starliner su una cattiva traiettoria durante un test senza equipaggio, oltre al ritrovamento di nastro isolante infiammabile nella cabina.

La NASA e la Boeing erano a conoscenza di una perdita di elio in un propulsore Starliner durante il primo lancio fallito a maggio.

Le squadre hanno deciso di non riparare la perdita, affermando che i test hanno mostrato che il tasso di perdita rientrava nei limiti di sicurezza. Riparare la perdita avrebbe comportato un processo complicato con lo smontaggio dello Starliner in fabbrica.

Dall’inizio della missione, lo Starliner ha sviluppato altre due perdite di elio, come pubblicato sull’account X della NASA.

“Due delle valvole dell’elio interessate sono state chiuse e la navicella spaziale rimane stabile”, si legge nel post.

Il portavoce della Boeing Jim May ha inoltre affermato che le perdite non rappresentano un problema per la sicurezza dei piloti collaudatori o per l’intera missione, affermando che lo Starliner dispone di riserve di elio e che i propulsori non saranno necessari all’attracco alla stazione spaziale quando il sistema di propulsione sarà operativo. Disabilitato.

L’elio pressurizza le linee del carburante dei propulsori per la manovra del veicolo spaziale e gli ingegneri hanno creato un piano in caso di ulteriori perdite. La perdita originale era probabilmente causata da una piccola guarnizione in gomma difettosa.

Butch Wilmore e Suni Williams, i due astronauti a bordo, sono i primi membri dell’equipaggio a volare sullo Starliner.

Boeing e NASA sperano di aggiungere un secondo fornitore con SpaceX che già effettua viaggi regolari sulla ISS. Il viaggio attuale è rivolto al processo di certificazione per Boeing. Questo è anche il sesto tipo di veicolo spaziale costruito dagli Stati Uniti per far volare gli astronauti della NASA.

L’attracco della Starliner alla ISS era previsto per giovedì prossimo.

Alcune informazioni su questa storia provengono dall’Agence France-Presse e dall’Associated Press.

Ultime Notizie

Back to top button