Cultura

La paura della coscrizione provoca esodo dalla Russia e proteste diffuse

Non c’è niente come la paura per la tua vita e la sicurezza per aprire gli occhi sulla realtà. Questa è la lezione che possiamo trarre dall’esodo che sta avvenendo ora quando Putin ha annunciato l’arruolamento di circa 300.000 militari, la più grande campagna di coscrizione dalla seconda guerra mondiale. Combattere l’“operazione speciale” in Ucraina va bene per gli altri, ma non così bene quando tu stesso potresti doverlo combattere a rischio della tua vita.

Sebbene ci sia stato un continuo esodo di persone dalla Russia dall’inizio della guerra in Ucraina, martedì, ancora prima del discorso che il presidente russo Vladimir Putin avrebbe dovuto tenere sull’invasione dell’Ucraina, Google cerca in Russia informazioni su come lasciare il paese a spillo, quotidiano lettone Medusa segnalato. Putin ha delineato i piani per richiamare riservisti militari in servizio attivo. Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha successivamente chiarito che circa 300.000 individui con addestramento militare sarebbero stati immediatamente chiamati al servizio su un pool di circa 25 milioni di russi che potrebbero essere idonei alla coscrizione.

I prezzi dei biglietti aerei di sola andata per i voli in partenza dalla Russia sono saliti alle stelle o in gran parte esauriti. I voli per le poche destinazioni disponibili, come Belgrado, Serbia e Istanbul, Turchia, erano già esauriti per i prossimi giorni, ha riferito NPR mercoledì mattina. I pochi biglietti rimasti venivano venduti per l’equivalente di quasi $ 10.000.

Nonostante la fretta, non è facile lasciare la Russia. Uno dei problemi che devono affrontare coloro che cercano di fuggire è che non ci sono molti paesi in cui i russi possono entrare senza visto e poche compagnie aeree volano ancora in Russia da quando l’Unione Europea ha imposto un embargo sui voli in risposta alla guerra in Ucraina.

A questo punto non è chiaro se il governo russo chiuderà il confine agli uomini abili in età militare, anche se questa sembra essere una possibilità concreta, ma è ovvio che migliaia di persone non sono disposte a restare per scoprirlo.

Sebbene i sondaggi abbiano suggerito un ampio sostegno interno all’intervento della Russia in Ucraina, la coscrizione di massa potrebbe essere una mossa rischiosa a livello nazionale dopo che il passato Cremlino aveva promesso che non sarebbe successo e una serie di fallimenti sul campo di battaglia in Ucraina. “Ogni persona normale è (preoccupata)”, ha detto un uomo, identificandosi solo come Sergey, sbarcando a Belgrado dopo un volo da Mosca. “Va bene avere paura della guerra”.

Per alcuni, la fuga è più di una semplice autoprotezione contro la possibilità di essere arruolati, è una responsabilità morale e un modo per protestare. “Ho capito che il modo migliore per agire contro il regime di Putin sarebbe stato la mia emigrazione dalla Russia”, ha detto alla BBC a marzo Yevgeny Lyamin, un immigrato russo di 23 anni in Gran Bretagna.

L’annuncio di Putin ha anche reso ovvio a molti che le sue ripetute affermazioni secondo cui la Russia stava battendo gli ucraini non erano altro che bugie e le proteste contro la guerra in 38 città russe hanno visto più di 1.300 persone arrestate mercoledì, ha affermato un gruppo di monitoraggio. Ad alcuni dei detenuti era stato ordinato di presentarsi agli uffici di arruolamento giovedì, il primo giorno intero di coscrizione, secondo quanto riferito da organi di stampa indipendenti. Altre manifestazioni sono previste per il fine settimana. La Russia ha affermato che le notizie di un esodo di massa erano esagerate.

Ultime Notizie

Back to top button