La procura russa chiede quasi cinque anni di carcere per il soldato americano

I pubblici ministeri hanno chiesto una pena detentiva di quattro anni e otto mesi per un soldato americano detenuto nella città russa di Vladivostok con l’accusa di furto e minaccia di uccidere la sua ragazza, hanno riferito mercoledì le agenzie russe.

Gordon Black, arrestato il 2 maggio a Vladivostok, nell’estremo oriente della Russia, lunedì si è dichiarato non colpevole dell’accusa di aver minacciato di uccidere la sua ragazza, ma ha ammesso di essere “parzialmente” colpevole di averle derubato.

“(Chiediamo) di imporre una pena di quattro anni e otto mesi, da scontare in una colonia penale”, ha detto il procuratore durante l’udienza in tribunale, l’agenzia di stampa statale russa RIA.

Il pubblico ministero ha anche chiesto una multa di 40.000 rubli (469 dollari), ha riferito la RIA.

L’avvocato difensore di Black ha chiesto alla corte di assolverlo da tutte le accuse, ha riferito la RIA.

In precedenza, la RIA aveva riferito che Black aveva riconosciuto “parzialmente” la sua colpevolezza con l’accusa di aver rubato 10.000 rubli (113 dollari) dalla borsa della sua fidanzata Alexandra Vashchuk, ma aveva detto che “non c’era alcuna intenzione”.

La coppia si era incontrata in Corea del Sud, dove era di stanza Black. Il Pentagono ha affermato che l’uomo ha infranto le regole dell’esercito recandosi in Russia senza autorizzazione, dopo aver attraversato la Cina.

Ultime Notizie

Back to top button