La Russia afferma che l’attacco di droni ucraini ha colpito una raffineria di petrolio

Funzionari della Russia sudoccidentale hanno detto giovedì che un attacco di droni ucraini ha provocato un incendio in una raffineria di petrolio.

Vasily Golubev, governatore regionale della regione di Rostov sul Don, ha dichiarato su Telegram che l’attacco ha colpito la raffineria di Novoshakhtinsk e che i lavori nel sito sono stati sospesi.

Nella regione russa di Belgorod, il governatore Vyacheslav Gladkov ha detto che un drone kamikaze ucraino ha colpito un deposito petrolifero a Stary Oskol. Un altro attacco di droni ha danneggiato un’azienda agricola a Belgorod, ha detto Gladkov.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato giovedì di aver intercettato sei droni ucraini su Belgorod e 13 sulla Crimea occupata dalla Russia.

L’esercito ucraino ha riferito giovedì di aver abbattuto 17 dei 18 droni lanciati dalla Russia negli attacchi notturni.

L’aeronautica ucraina ha affermato che le intercettazioni sono avvenute nelle regioni di Kherson, Khmelnytskyi, Mykolaiv e Zaporizhzhia.

Serhii Tiurin, governatore della regione di Khmelnytskyi, ha riportato danni a una struttura infrastrutturale, ma nessun ferito durante l’attacco.

Mercoledì il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la Russia potrebbe utilizzare armi nucleari se la sua sovranità fosse minacciata.

“Se le azioni di qualcuno minacciano la nostra sovranità e integrità territoriale, riteniamo possibile utilizzare tutti i mezzi a nostra disposizione”, ha detto Putin, citando quella che secondo lui è la politica di sicurezza del suo Paese.

“Per qualche ragione, in Occidente credono che la Russia non lo utilizzerà mai”, ha detto Putin a un gruppo di giornalisti internazionali, aggiungendo che l’arsenale nucleare russo è molto più potente di quello utilizzato dagli Stati Uniti a Hiroshima e Nagasaki in Giappone durante la guerra mondiale. II.

Il leader russo ha parlato a lungo faccia a faccia a margine del Forum economico internazionale annuale di San Pietroburgo.

Putin ha lanciato un avvertimento anche agli Stati Uniti e alla Germania.

Ha detto che consentire all’Ucraina di lanciare armi a lungo raggio di fabbricazione occidentale contro la Russia potrebbe spingerlo a piazzare armi russe simili in paesi nel raggio d’azione degli Stati Uniti o dei suoi alleati europei.

“Se ritengono possibile fornire tali armi nella zona di combattimento per lanciare attacchi sul nostro territorio e crearci problemi, perché non abbiamo il diritto di fornire armi dello stesso tipo ad alcune regioni del mondo dove possono? essere utilizzato per lanciare attacchi contro strutture sensibili dei paesi che lo fanno contro la Russia?” ha detto, secondo l’Associated Press.

La settimana scorsa la Germania si è unita agli Stati Uniti nell’autorizzare l’Ucraina a colpire obiettivi sul suolo russo lungo il confine regionale ucraino di Kharkiv utilizzando armi a lungo raggio da essa fornite. Putin ha menzionato l’ATACMS statunitense nonché i missili britannici e francesi.

I carri armati tedeschi che arrivano in Ucraina hanno sorpreso molti in Russia, secondo Putin, che ha detto: “Quando i carri armati tedeschi sono apparsi per la prima volta sul suolo ucraino, hanno già prodotto uno shock morale ed etico in Russia, perché le relazioni verso [Germany] nella società russa era sempre stato molto bravo.”

“Ora, se usassero missili per colpire strutture sul territorio russo, ciò rovinerebbe completamente le relazioni russo-tedesche”, ha detto Putin.

Interrogato sulle imminenti elezioni americane, il leader russo ha detto di non essere preoccupato per i risultati.

“Dire – lo dico in tutta sincerità – che crediamo che dopo le elezioni qualcosa cambierà nei confronti della Russia nella politica americana, non direi così. Non la pensiamo così. Pensiamo che non accadrà nulla di veramente grave”, ha detto Putin. disse.

Alcune informazioni per questo rapporto sono state fornite da Associated Press, Reuters e Agence France-Presse.

Ultime Notizie

Back to top button