Cultura

La star francese Catherine Deneuve riceve il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia

La Mostra del Cinema di Venezia ha preso il via e nella prima serata la diva del cinema francese Catherine Deneuve ha ricevuto il Leone d’Oro alla carriera. Arrivata al Lido per la 79a edizione della più antica festa del cinema del mondo, l’attrice 79enne ha detto ai giornalisti di non essere “mai stata sexy né un’icona” e di non avere consigli per aspiranti attrici. E sebbene Deneuve indossasse una spilla con la bandiera ucraina, non era disposta a dire nulla al riguardo. “Non voglio dire niente perché le mie parole potrebbero essere fraintese”.

Catherine Deneuve in Belle de jour, 1967. Foto: Youtube

Nominandola premiata quest’anno, il direttore artistico di Venezia Alberto Barbera ha enumerato la lunga lista di artisti eccezionali con cui Deneuve ha lavorato – e ispirato – dai registi Roger Vadim, Jacques Demy, Luis Buñuel, François Truffaut e Roman Polanski ad attori come Marcello Mastroianni e Gerard Depardieu. È anche una delle rare interpreti ad aver ricevuto una nomination all’Oscar per una performance non inglese, ottenendo una nomination come migliore attrice nel 1993 per Régis Wargnier’s Indocina.

“È sempre molto difficile quando devi fermarti e guardare indietro alle cose come se avessi preso decisioni come se stessi pensando al futuro, ma non è mai così”, ha detto Deneuve. “C’è molta fortuna, buone decisioni, a volte sbagliate. Dopo così tanti anni, hai una lista da guardare e speri di aver scelto bene la maggior parte delle volte.

Quando le è stato chiesto di nominare le sue opere più significative, Deneuve ha scelto quelle di Demy Gli ombrelli di Cherbourg (1964), e il suo lavoro con Truffaut e André Téchiné come il più importante della sua carriera.

L’attrice 78enne non ha intenzione di ritirarsi dal cinema e ha due nuovi progetti in lavorazione, quello di Léa Domenach La tartaruga, attualmente in fase di ripresa e la funzione in lingua inglese Uccelli divertentidei registi Marco La Via e Hanna Ladoul, che entrerà in produzione entro la fine dell’anno.

Alla domanda sulle opportunità ancora offerte a un’attrice della sua età, Deneuve ha detto che sentiva che era “molto meglio essere in Europa che in America se sei un’attrice e sei più grande… le cose sono cambiate molto [around ageism in the film business]ma penso ancora che le cose vadano meglio in Europa per questo”.

Deneuve non è un novellino di Venezia. Il suo film rivoluzionario, bella giornata del regista Buñuel, ha vinto il Leone d’Oro a Venezia nel 1967, e Deneuve ha portato a casa la Coppa Volpi come migliore attrice al festival nel 1998 per la sua interpretazione in Nicole Garcia Place Vendôme.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button