La straordinaria ondata di caldo in Italia si avvicina al picco – Italiano

(COLORnews) – ROMA, 18 LUG – La straordinaria ondata di caldo che sta attraversando l’Italia, la terza dell’estate, si stava avvicinando martedì al suo apice, con la possibilità che le temperature raggiungano punte record in alcune città.

Roma, infatti, ha allestito 28 punti di assistenza termica sparsi per la città con l’obiettivo di evitare che le persone abbiano brutte virate, con la temperatura nella capitale prevista per raggiungere un nuovo massimo di 42° Celsius.

Si prevede che le temperature saliranno a 47° Celsius nelle zone del sud della Sardegna questa settimana e 45 o 46° in Sicilia.

On Tuesday 20 major Italian cities are on red alert due to the
heat – Ancona, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso,
Florence, Frosinone, Latina, Messina, Naples, Palermo, Perugia,
Pescara, Rieti, Rome, Trieste, Venice, Verona and Viterbo.

Mercoledì si uniranno a loro Bari, Catania, Civitavecchia e Torino, mentre Bolzano scenderà in allerta gialla.

Ciò significa che solo quattro delle 27 città più grandi della nazione non saranno in allerta rossa mercoledì.

Una città è in allerta rossa quando il caldo è così intenso da rappresentare una minaccia per l’intera popolazione, non solo per i gruppi vulnerabili come malati, anziani e bambini piccoli.

Il ministero della Salute ha inviato una lettera circolare alle Regioni italiane con una serie di raccomandazioni per gestire l’impatto del caldo.

Queste raccomandazioni includono l’istituzione di un “codice del caldo” nei pronto soccorso con procedure speciali e prioritarie per le persone che soffrono di problemi di salute legati al caldo.

Chiedono inoltre la creazione di unità speciali USCAR per fornire assistenza alle persone a casa, in particolare per i gruppi vulnerabili come gli anziani, ed evitare che i pronto soccorso siano sopraffatti da persone che vanno al pronto soccorso con problemi che potrebbero essere risolti altrove.

La lettera invita le regioni a potenziare anche i servizi medici fuori orario.

Uno studio coordinato dal Barcelona Institute for Global Health e pubblicato sulla rivista Nature Medicine la scorsa settimana ha stimato che oltre 18.000 persone sono morte in Italia a causa del caldo intenso che la nazione ha sopportato la scorsa estate.

Gli scienziati affermano che la crisi climatica causata dalle emissioni umane di gas serra sta rendendo più frequenti e più intensi eventi meteorologici estremi come ondate di calore, siccità, tempeste sovralimentate e inondazioni. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button