La tempesta solare potrebbe rendere visibile l’aurora boreale in 17 stati degli Stati Uniti

Si prevede che una tempesta solare prevista per giovedì darà agli osservatori delle stelle in 17 stati degli Stati Uniti la possibilità di vedere l’aurora boreale, lo spettacolo colorato del cielo che si verifica quando il vento solare colpisce l’atmosfera.

L’aurora boreale, nota anche come aurora boreale, si vede più spesso in Alaska, Canada e Scandinavia, ma un ciclo solare di 11 anni che dovrebbe raggiungere il picco nel 2024 sta rendendo visibili le luci in luoghi più a sud.

Tre mesi fa, i display luminosi erano visibili in Arizona, segnando la terza violenta tempesta geomagnetica dall’inizio dell’attuale ciclo solare nel 2019.

Il Geophysical Institute dell’Università dell’Alaska a Fairbanks ha previsto l’attività aurorale giovedì in Alaska, Oregon, Washington, Idaho, Montana, Wyoming, North Dakota, South Dakota, Minnesota, Wisconsin, Michigan, New York, New Hampshire, Vermont, Indiana , Maine e Maryland.

L’attività aurorale è stata prevista anche per il Canada, inclusa Vancouver.

I display luminosi dovrebbero essere visibili dall’alto a Milwaukee, Minneapolis e Helena, nel Montana, e in basso all’orizzonte a Salem, nell’Oregon; Boise, Idaho; Cheyenne, Wyoming; Annapolis, Maryland; e Indianapolis, secondo l’istituto.

Il Centro di previsione meteorologica spaziale della National Oceanic and Atmospheric Administration ha affermato che le persone che vogliono sperimentare un’aurora dovrebbero allontanarsi dalle luci della città e che gli orari migliori per la visione sono tra le 22:00 e le 2:00 ora locale.

L’aurora boreale si verifica quando un vento solare magnetico colpisce il campo magnetico terrestre e fa brillare gli atomi nell’atmosfera superiore. Le luci appaiono all’improvviso e l’intensità varia.

Un indice geomagnetico noto come Kp classifica l’attività aurorale su una scala da zero a nove, dove zero è poco attivo e nove è luminoso e attivo. L’Istituto Geofisico ha previsto Kp 6 per la tempesta di giovedì.

Ultime Notizie

Back to top button