La Torre pendente di Bologna sarà messa in sicurezza con i ponteggi di Pisa – Arte Cultura e Stile

La Torre pendente di Bologna sarà messa in sicurezza con le impalcature della Torre pendente di Pisa come parte delle misure per evitare che crolli completamente, ha detto mercoledì il sindaco Matteo Lepore in una conferenza stampa sul progetto.


“Una volta installati i ponteggi in acciaio già utilizzati a Pisa, la Garisenda passerà dalla fase gialla (di relativa pericolosità) e sarà messa in sicurezza, entrando nella fase verde”, ha spiegato.


Il Ministero della Cultura italiano ha stanziato cinque milioni di euro per riparare la torre di Bologna, che è stata transennata per il timore che possa cadere.


I lavori di ripristino e messa in sicurezza della Torre Garisenda dureranno fino a giugno 2026.


La Garisenda è una delle due torri affiancate nel cuore di Bologna, e tra i principali simboli del capoluogo emiliano.


La Garisenda, alta 48 metri, che si trova accanto alla Torre degli Asinelli, alta 97 metri, è in un preoccupante stato di stabilità, ha detto il ministero in ottobre.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button