Mondo

La Turchia inserisce Enes Freedom nella lista dei terroristi ricercati

La Turchia ha inserito il giocatore di basket Enes Freedom nella lista dei terroristi ricercati.

La libertà compare in quella che il ministero dell’Interno turco chiama la “lista grigia”, la più bassa del suo sistema di codici colore a cinque livelli, che offre una ricompensa fino a circa $ 26.600 (500.000 lire turche).

Non è chiaro quando la Turchia abbia aggiunto Freedom alla lista, ma martedì ha detto a Fox News di averlo saputo mentre era in Vaticano per un campo di basket e che, dopo aver contattato l’FBI, gli è stato detto che sarebbe dovuto tornare al Stati Uniti.

“Questa è la prima volta che il governo turco mette una taglia sulla mia testa e mi inserisce nella lista dei terroristi più ricercati, solo perché parlo di alcune delle violazioni dei diritti umani e dei prigionieri politici che accadono in Turchia”, ha detto Freedom a Fox News. “E sai, non sono l’unico. Ci sono così tanti giornalisti, accademici, professori e celebrità in quella lista.

Freedom ha criticato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e la situazione dei diritti umani nel paese, e ha invitato l’amministrazione Biden e altri leader occidentali e della NATO ad agire.

La Turchia ha emesso un mandato di arresto nei suoi confronti nel 2019, accusandolo di essere membro di un gruppo terroristico per i suoi legami con il religioso statunitense Fethullah Gulen. La Turchia ha incolpato Gulen per un fallito colpo di stato del 2016, cosa che Gulen nega.

Freedom è cresciuto in Turchia e ha cambiato il suo nome da Enes Kanter dopo essere diventato cittadino statunitense nel 2021. La Turchia ha annullato il suo passaporto nel 2017.

Ha giocato 11 stagioni nella National Basketball Association, l’ultima nel 2022 con i Boston Celtics.

Oltre a parlare contro il governo turco, Freedom ha anche criticato la situazione dei diritti umani in Cina, compreso il trattamento riservato al Tibet e al popolo uiguro.

Alcune informazioni per questo rapporto sono arrivate da The Associated Press e Reuters.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button