Mondo

L’addestramento ampliato degli Stati Uniti per le forze ucraine inizia in Germania

Bruxelles —

Il nuovo e ampliato addestramento al combattimento delle forze ucraine da parte delle forze armate statunitensi è iniziato domenica in Germania, con l’obiettivo di riportare un battaglione di circa 500 soldati sul campo di battaglia per combattere i russi nelle prossime cinque-otto settimane, ha affermato il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff.

Milley, che prevede di visitare l’area di addestramento di Grafenwoehr lunedì per dare un’occhiata di prima mano al programma, ha detto che le truppe in addestramento hanno lasciato l’Ucraina pochi giorni fa. In Germania c’è un set completo di armi e attrezzature da usare.

Fino ad ora il Pentagono si era rifiutato di dire esattamente quando sarebbe iniziato l’addestramento.

Il cosiddetto addestramento combinato alle armi ha lo scopo di affinare le capacità delle forze ucraine in modo che siano meglio preparate a lanciare un’offensiva o contrastare qualsiasi ondata di attacchi russi. Impareranno come muoversi e coordinare meglio le loro unità di dimensioni di compagnia e battaglione in battaglia, usando artiglieria, armature e forze di terra combinate.

Parlando con due giornalisti in viaggio con lui in Europa domenica, Milley ha affermato che il complesso addestramento – combinato con una serie di nuove armi, artiglieria, carri armati e altri veicoli diretti in Ucraina – sarà la chiave per aiutare le forze del paese a riconquistare il territorio che è stato catturato dalla Russia nella guerra di quasi 11 mesi.

“Questo sostegno è davvero importante affinché l’Ucraina possa difendersi”, ha detto Milley. “E speriamo di riuscire a metterlo insieme qui in breve tempo.”

L’obiettivo, ha detto, è che tutte le armi e le attrezzature in arrivo vengano consegnate all’Ucraina in modo che le forze appena addestrate possano usarle “prima che arrivino le piogge primaverili. Sarebbe l’ideale”.

La nuova istruzione arriva mentre le forze ucraine affrontano feroci combattimenti nella provincia orientale di Donetsk, dove l’esercito russo ha affermato di avere il controllo della piccola città mineraria di Soledar. L’Ucraina afferma che le sue truppe stanno ancora combattendo, ma se le truppe di Mosca prendessero il controllo di Soledar ciò consentirebbe loro di avvicinarsi di poco alla città più grande di Bakhmut, dove i combattimenti hanno infuriato per mesi.

La Russia ha anche lanciato una vasta raffica di attacchi missilistici, anche a Kiev, nella città nord-orientale di Kharkiv e nella città sud-orientale di Dnipro, dove il bilancio delle vittime in un condominio è salito a 30.

Milley ha detto che vuole assicurarsi che la formazione sia sulla buona strada e se sia necessario qualcos’altro, e anche assicurarsi che si allinei bene con le consegne delle attrezzature.

Il programma includerà lezioni in aula e lavoro sul campo che inizieranno con piccole squadre e cresceranno gradualmente fino a coinvolgere unità più grandi. Sarebbe culminato con un’esercitazione di combattimento più complessa che riunisse un intero battaglione e un’unità del quartier generale.

Fino ad ora, l’attenzione degli Stati Uniti è stata quella di fornire alle forze ucraine bisogni più immediati sul campo di battaglia, in particolare su come utilizzare l’ampia gamma di sistemi d’arma occidentali che si riversano nel paese.

Gli Stati Uniti hanno già addestrato più di 3.100 truppe ucraine su come utilizzare e mantenere determinate armi e altre attrezzature, inclusi obici, veicoli corazzati e il sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità, noto come HIMARS. Anche altre nazioni stanno conducendo addestramento sulle armi che forniscono.

Nell’annunciare il nuovo programma il mese scorso, l’Air Force Brig. Il generale Pat Ryder, addetto stampa del Pentagono, ha affermato che l’idea “è quella di essere in grado di fornire loro questo livello avanzato di addestramento collettivo che consenta loro di condurre efficaci operazioni combinate di armi e manovre sul campo di battaglia”.

Milley ha detto che gli Stati Uniti stavano facendo questo tipo di addestramento prima dell’invasione russa lo scorso febbraio. Ma una volta iniziata la guerra, la Guardia Nazionale degli Stati Uniti e le forze per le operazioni speciali che si stavano addestrando all’interno dell’Ucraina hanno lasciato il paese. Questo nuovo sforzo, che viene svolto dal 7th Army Training Command dell’esercito americano in Europa e in Africa, sarà una continuazione di ciò che avevano fatto prima dell’invasione. Anche altri alleati europei stanno fornendo formazione.

Ultime Notizie

Back to top button