L’addio di Hochul ai prezzi di congestione lascia l’MTA a corto di fondi

L’MTA si trova ad affrontare un buco finanziario multimiliardario senza via d’uscita dopo che il governatore di New York Kathy Hochul ha eliminato la tariffazione della congestione all’inizio di questa settimana – una mossa che potrebbe inserire autobus elettrici, stazioni accessibili e rinnovamenti dei segnali nella lista dei tagli dell’agenzia.

Nelle loro osservazioni iniziali al pubblico dopo la dichiarazione di Hochul di mercoledì, i rappresentanti della MTA hanno affermato che il consiglio dovrà rivalutare il modo in cui i suoi fondi dovrebbero essere distribuiti.

In una dichiarazione congiunta, il direttore finanziario della MTA Kevin Willens e il consigliere generale Paige Graves hanno affermato che “progetti di modernizzazione e miglioramento come autobus elettrici, stazioni accessibili (ADA) e nuovi segnali dovranno probabilmente essere depriorizzati per proteggere e preservare il funzionamento di base e funzionalità di questo sistema vecchio di oltre 100 anni.”

Janno Lieber, amministratore delegato dell’agenzia di trasporti, non ha tenuto un discorso pubblico da quando Hochul ha cambiato idea su un progetto che aveva difeso poche settimane prima come un modo per ridurre il traffico, ridurre l’inquinamento e fornire all’autorità regionale dei trasporti i fondi tanto necessari.

I legislatori di Albany hanno lasciato il Campidoglio sabato mattina presto senza garantire fondi immediati per coprire il divario causato dalla decisione di Hochul. L’MTA sarebbe stata in grado di emettere obbligazioni pari a 15 miliardi di dollari a fronte del flusso di reddito se fosse stato implementato un pedaggio di 15 dollari sulle automobili nell’area di core business di Manhattan. Senza tale fonte di finanziamento, hanno affermato i rappresentanti dell’agenzia, l’agenzia dovrebbe allocare le sue risorse limitate ai “bisogni più elementari e urgenti”.

Il prossimo incontro regolare dei legislatori non si terrà prima di gennaio, ma potrebbero convocare una sessione straordinaria se c’è del lavoro incompiuto.

Ultime Notizie

Back to top button