L’allenatore della Croazia, Zlatko Dalic, si infuria perché l’arbitro ci ha fatto a pezzi e afferma in modo stravagante che l’arbitro “non è stato designato per caso” dopo lo straziante pareggio dell’Italia all’ultimo secondo

  • Lunedì la Croazia ha concesso il pareggio al 98′ nella partita contro l’Italia
  • Zlatko Dalic si è infuriato per la quantità di tempo supplementare concesso dall’arbitro
  • ASCOLTA It’s All Kicking Off! su Spotify o Apple Podcast. Nuovi episodi pubblicati ogni giorno durante gli Europei

L’allenatore della Croazia Zlatko Dalic ha criticato l’arbitro Danny Makkelie per la decisione di aggiungere otto minuti di recupero nella partita cruciale contro l’Italia, in cui Mattia Zaccagni ha segnato un pareggio in extremis.

La squadra di Dalic sembrava quasi pronta a passare alla fase a eliminazione diretta del Campionato Europeo dopo che Luka Modric li aveva portati in vantaggio al 55′, meno di un minuto dopo aver visto il suo rigore parato da Gianluigi Donnarumma.

Tuttavia, a pochi secondi dalla fine del tempo supplementare, Zaccagni ha segnato uno straordinario pareggio assicurando all’Italia il secondo posto nel Gruppo B.

Sapendo che due punti difficilmente basterebbero alla Croazia per qualificarsi agli ottavi grazie al terzo posto, Dalic ha colpito Makkelie.

“L’arbitro ci ha fatto a pezzi per tutta la partita, non è stato mandato a quella partita per caso.” disse Dalic visibilmente arrabbiato.

Zlatko Dalic ha espresso la sua rabbia per la quantità di tempi di recupero nel pareggio della Croazia con l’Italia

Mattia Zaccagni pareggia al 98' praticamente con l'ultimo tiro della partita

Mattia Zaccagni pareggia al 98′ praticamente con l’ultimo tiro della partita

Dalic non capisce dove l'arbitro Danny Makkelie (nella foto) abbia trovato otto minuti da aggiungere

Dalic non capisce dove l’arbitro Danny Makkelie (nella foto) abbia trovato otto minuti da aggiungere

“Non so dove l’arbitro abbia trovato quegli otto minuti di recupero. Parlavo di UEFA e FIFA, non mi avete sostenuto in questo.

‘Ma non è questo il motivo, voglio dirlo, non importa quanto alcune persone mi critichino, è un dato di fatto. Non posso sfuggire all’impressione che sia così.

“Ci sono state sei sostituzioni, quindi tre minuti al massimo. Ed erano minuti del VAR, quindi quattro minuti al massimo, ne ha messi otto.’

Prima della partita decisiva, la Croazia sapeva di dover portare a casa tutti e tre i punti per assicurarsi il passaggio agli ottavi.

Avevano iniziato il torneo lentamente con una sconfitta per 3-0 per mano della Spagna, prima di un deludente pareggio per 2-2 contro l’Albania, in cui avevano anche concesso un pareggio nel finale.

Mentre Dalic continuava a non nascondere il suo disappunto nei confronti dell’arbitro e degli altri, riconosceva gli errori della Croazia che avevano portato a una potenziale eliminazione anticipata.

Ha aggiunto: ‘Non chiederò loro un alibi. Contro l’Albania avevamo tutto in mano, anche adesso. Abbiamo preso due rigori, li abbiamo sbagliati.

‘Ma mi dispiace e mi fa male che nessuno ci rispetti. Giocavamo alle tre, giocavano Italia, Francia, Germania… a quell’ora.

La Croazia passa in vantaggio al 10' del secondo tempo grazie al capitano Luka Modric

La Croazia passa in vantaggio al 10′ del secondo tempo grazie al capitano Luka Modric

Ora la Croazia sembra pronta per un’uscita anticipata da Euro 2024 e i giocatori hanno condiviso il loro malcontento con Makkelie al fischio finale

Ora la Croazia sembra pronta per un’uscita anticipata da Euro 2024 e i giocatori hanno espresso il loro malcontento nei confronti di Makkelie al fischio finale

‘Questo non era il nostro torneo. I tifosi si sono fatti vivi di nuovo, in Germania sono venuti centomila croati. Grazie a loro per questo. Siamo orgogliosi.

‘Il fatto che non siamo andati oltre, cercherò le cause in noi. Non puoi subire gol al 98esimo minuto, devi appoggiare la palla se necessario. Le vittorie e le sconfitte sono parte integrante del gioco.’

La Croazia è una squadra che ha avuto molto successo con il suo attuale gruppo di giocatori negli ultimi anni. Sono arrivati ​​terzi ai Mondiali del 2022 in Qatar mentre hanno raggiunto la finale quattro anni prima in Russia.

Oltre a esprimere la rabbia nei confronti dei funzionari, Dalic ha espresso anche la sua delusione per la campagna della sua squadra in Germania.

I croati sembrano destinati a un'uscita anticipata da Euro 2024 dopo aver concluso al terzo posto nel Gruppo B con due punti

I croati sembrano pronti a uscire anticipatamente da Euro 2024 dopo essere arrivati ​​terzi nel Gruppo B con due punti

“Fa davvero male e sicuramente farà male per molto tempo”, ha spiegato Dalic. “Non è facile, ma in generale ci sono alcuni giorni in cui è la tua giornata, altri no, e occasionalmente perdi. Questo è il calcio.

‘Abbiamo saputo goderci le vittorie, dobbiamo essere dignitosi anche in momenti come questo. È solo colpa mia se non abbiamo superato il gruppo. Grazie ai giocatori per questo mese di fatica e dolore. Per noi non ha funzionato e basta.’

Ultime Notizie

Back to top button