L’allevamento intensivo di suini scarseggia d’acqua nella Catalogna colpita dalla siccità

Il governo ha anche ridotto il flusso d’acqua lungo il fiume Ter, che nasce nei Pirenei. Con queste misure, il governo sta cercando di “essere più efficiente con l’acqua e allo stesso tempo mantenere il livello di reddito dell’economia locale”, secondo Serret, ex ministro dell’Agricoltura.

Gli ambientalisti locali sostengono, tuttavia, che la riduzione della portata dei fiumi finirà per danneggiare la biodiversità.

Per Annelies Broekman, agronoma e ricercatrice presso il Centro di Ricerca Ecologica e Applicazioni Forestali (CREAF) dell’Università Autonoma di Barcellona, ​​troppo spesso il clima viene accusato di quello che in realtà è un approccio insostenibile all’uso dell’acqua.

L’acqua deve innanzitutto svolgere un ruolo sociale, dando priorità a “tutta la vita che dipende da essa, nella quale siamo inclusi”, ha affermato, e poi essere distribuita lungo “l’intera catena di funzioni e valori per la società”, comprese le attività economiche.

“Alcuni dicono che dobbiamo destinare l’acqua agli usi che generano la maggiore redditività, e ancora una volta vincerebbero i maiali”, ha detto, mettendo in guardia dal “cadere nella logica di chi può pagare fa quello che vuole”.

Maiali e Coca-Cola

La produzione di carne suina della Spagna è raddoppiata negli ultimi dieci anni ed è già in concorrenza con paesi come Cina e Brasile nel mercato globale. Non sorprende che il paese sia al primo posto nell’UE per numero di suini, con quasi 35 milioni.

Ultime Notizie

Back to top button