Mondo

L’Alta corte britannica si pronuncia sul piano di invio di richiedenti asilo in Ruanda

L’Alta corte britannica si pronuncerà lunedì sulla legalità del controverso accordo del paese di inviare richiedenti asilo in Ruanda.

Il governo britannico vuole inviare i migranti arrivati ​​illegalmente nel paese in un viaggio di sola andata in Ruanda, un paese con una discutibile situazione in materia di diritti umani, per far esaminare le loro richieste di asilo.

In base all’accordo della Gran Bretagna con il Ruanda, i richiedenti asilo potrebbero rimanere in Ruanda ma non potrebbero tornare in Gran Bretagna.

La Gran Bretagna ha dovuto cancellare il primo volo per il Ruanda a giugno dopo che la Corte europea dei diritti dell’uomo aveva bloccato la mossa, affermando che il piano comportava “un rischio reale di danni irreversibili”.

I gruppi per i diritti umani affermano che il patto della Gran Bretagna con il Ruanda è disumano e la nazione africana non ha la capacità di elaborare le rivendicazioni.

I politici affermano che il piano scoraggerebbe l’afflusso di migranti in Gran Bretagna.

Quest’anno più di 40.000 migranti hanno attraversato la Manica per raggiungere le coste britanniche. La scorsa settimana, quattro persone sono morte durante il viaggio dalla Francia quando il loro gommone si è capovolto durante il gelo.

Ultime Notizie

Back to top button