Lamborghini e Rolex sequestrati in un massiccio raid della polizia europea per frode Covid da 600 milioni di euro

L’Italia è il maggiore beneficiario del fondo di ripresa economica post-Covid dell’UE, con 191,5 miliardi di euro in sovvenzioni e prestiti da gestire e spendere. Il governo del Primo Ministro Giorgia Meloni è sotto pressione per rispettare le scadenze di spesa del fondo e di completamento dei progetti.

La polizia ha affermato che la presunta frode è stata compiuta da un’associazione a delinquere composta da professionisti con esperienza nella richiesta di finanziamenti pubblici, che hanno contribuito a ottenere denaro per progetti del valore di decine di milioni di euro destinati a migliorare la competitività e la digitalizzazione delle aziende italiane.

La Guardia di Finanza ha ricostruito operazioni sospette e individuato “il riciclaggio di ingenti profitti illeciti effettuato attraverso una complessa rete di società fittizie abilmente costituite in Italia, Austria, Slovacchia e Romania”, si legge in una nota.

Il gruppo ha utilizzato un “raffinato apparato antiriciclaggio… utilizzando tecnologie avanzate come server cloud situati in paesi non cooperativi, criptoasset e intelligenza artificiale per produrre documenti falsi”.

Negli ultimi dieci anni le organizzazioni criminali sono diventate sempre più abili nel dirottare i fondi distribuiti dall’UE per lo sviluppo e la ricostruzione. Le organizzazioni criminali si sono diversificate rispetto ai flussi di reddito tradizionali, come il racket e le rapine, in favore dell’intascare i sussidi dell’UE che forniscono un flusso di reddito più redditizio e affidabile.

Le operazioni di giovedì si stanno svolgendo in tutta Europa con il coinvolgimento delle forze di polizia di Slovacchia, Romania e Austria e della Procura europea (EPPO).

Il numero di indagini per frode relative al fondo di ripresa dell’UE è aumentato vertiginosamente nel 2023, ha scritto l’EPPO – che è responsabile delle indagini e del perseguimento dei crimini contro gli interessi finanziari del blocco – nel suo rapporto annuale.

Ultime Notizie

Back to top button