L’arcivescovo Viganò scomunicato dal Vaticano: colpevole di scisma

L’arcivescovo Carlo Maria Viganò, ex ambasciatore del Vaticano negli Stati Uniti, è stato scomunicato dopo essere stato riconosciuto colpevole di scisma.

L’ufficio del Dicastero per la Dottrina della Fede del Vaticano ha imposto la sanzione dopo una riunione dei suoi membri tenutasi giovedì e ha informato Viganò della sua decisione venerdì, si legge in un comunicato stampa.

Si citava il “rifiuto di Viganò di riconoscere e sottomettersi al Sommo Pontefice, il suo rifiuto della comunione con i membri della Chiesa a lui soggetta, e della legittimità e dell’autorità magisteriale del Concilio Vaticano II”.

La pena della scomunica è una delle più severe nel diritto canonico, e indica una rottura formale con la Chiesa. Proibisce a Viganò di partecipare ai sacramenti e di esercitare qualsiasi ruolo ecclesiastico all’interno della Chiesa cattolica. È una rara azione disciplinare utilizzata da vari gruppi religiosi per censurare i membri che hanno commesso gravi reati. È una misura che non viene presa alla leggera e spesso serve come ultima risorsa

Questo caso ha attirato notevole attenzione a causa della precedente posizione di alto profilo ricoperta da Viganò e delle sue esplicite critiche a Papa Francesco e a varie pratiche della Chiesa.

Viganò è stato un critico vocale di Papa Francesco, in particolare per la sua posizione su varie questioni ecclesiastiche e sociali. I suoi disaccordi con il Papa sono stati di vasta portata, toccando argomenti che vanno dalla gestione delle accuse di abusi sessuali all’interno della chiesa all’approccio del Vaticano alla Cina e alla nomina dei vescovi. Ha anche denunciato pubblicamente quella che percepisce come la clemenza del Papa nei confronti dell’omosessualità all’interno del clero ed è stato critico nei confronti dell’approvazione da parte del Papa dei vaccini COVID-19.

La Chiesa è costruita sull’obbedienza al Papa e dissidenti vocali e implacabili come Viganò minacciano l’intera istituzione. La scomunica è un chiaro messaggio del Vaticano riguardo all’importanza dell’unità e dell’aderenza alla dottrina e all’autorità della Chiesa.

Ultime Notizie

Back to top button