Le disuguaglianze sanitarie persistono 20 anni dopo l’allargamento del 2004

In questo giorno del 2004, dieci candidati all’UE, tra cui otto paesi ex comunisti, hanno completato il loro percorso verso l’adesione all’UE. Per l’UE10, la trasformazione economica è stata impressionante, ma ancora oggi permangono disparità significative e questo è particolarmente vero quando si tratta di salute.

Dal 2004 la maggior parte dei paesi dell’UE10 ha raddoppiato il proprio PIL pro capite in standard di potere d’acquisto (SPA). Il divario di reddito tra l’UE10 e i membri esistenti si è ridotto e il commercio con i nuovi membri è cresciuto notevolmente. Nonostante gli enormi progressi economici, persistono lacune nella fornitura di assistenza sanitaria e nei risultati che ne derivano.

La spesa media dell’UE per l’assistenza sanitaria è pari a circa l’11% del PIL, ma le cifre in quasi tutti i 10 paesi dell’UE erano molto più basse, con il 6,5% in Polonia e il 6,3% in Romania (Eurostat 2020).

L’anno scorso l’indice WAIT della Federazione europea delle industrie e delle associazioni farmaceutiche (Efpia) sull’accesso alle terapie innovative ha stimato che in tutta Europa può esserci una differenza fino a dieci volte nel tempo di accesso dei pazienti e una differenza dell’80% nella disponibilità a nuovi e nuovi farmaci. farmaci innovativi.

Anche i paesi CEE sperimentano regolarmente carenze di medicinali.

La libera circolazione degli operatori sanitari all’interno dell’UE ha dimostrato di avere un impatto sostanziale sui sistemi sanitari dei paesi CEE, con conseguente carenza di forza lavoro. L’UE ha un problema più generale di carenza, tuttavia il problema è più pronunciato in questi paesi.

La relativa debolezza dei sistemi sanitari dell’Europa centro-orientale è stata messa in luce durante la pandemia di Covid-19, con tassi di mortalità in eccesso due volte più alti di quelli dell’Europa occidentale. Dopo il Covid sono stati effettuati investimenti sostanziali nei sistemi sanitari, ma sono necessari ulteriori progressi.

Possiamo ancora osservare marcate differenze nella mortalità per malattie cardiovascolari e cancro.

Il rapporto d’azione dell’Organizzazione europea per il cancro sulla lotta alle disuguaglianze nella cura del cancro ha rilevato che i tassi di mortalità per diversi tumori, compresi quelli del polmone, della cervice, del retto e della mammella, erano nettamente più alti nei paesi CEE.

Guardando al futuro, è chiaro che saranno necessari sforzi più concertati per colmare il divario di disuguaglianza e garantire che tutti i paesi dell’UE possano dimostrarsi resilienti di fronte alle minacce sanitarie.

Altre notizie

Philips ha raggiunto un accordo in un’azione collettiva sul suo dispositivo per la terapia del sonno Respironics: ha accettato di pagare un totale di 1,1 miliardi di dollari senza ammettere alcuna colpa o responsabilità.

EMAL’Emergency Task Force (ETF) di ha raccomandato l’aggiornamento COVID 19 vaccini mirati alla nuova variante SARS-CoV-2 JN.1 per la campagna vaccinale 2024/2025.

L’edizione di oggi è promossa dalla Società Europea dei Dirigenti delle Associazioni

Partecipa alla sessione della comunità sanitaria al Summit e ai Premi dell’Associazione Europea!

Sei di fronte a una carenza di finanziamenti per la tua associazione sanitaria? Registrati all’European Association Summit & Awards il 22 maggio 2024 e scopri cosa puoi fare per orientare la tua Associazione verso la sostenibilità a lungo termine. I posti sono limitati, registrati subito.

La Commissione europea si è “preparata” all’epidemia di influenza aviaria negli Stati Uniti

La diffusione del virus H5NI, altrimenti noto come influenza aviaria, nei bovini e nei mammiferi negli Stati Uniti ha sollevato preoccupazioni tra coloro che lavorano nel controllo delle malattie, ma l’Unione Europea afferma di essere ben preparata.

Aumento allarmante dell’uso di sigarette elettroniche tra gli adolescenti europei, avverte l’OMS

Un rapporto dell’OMS Europa sulla salute e il benessere degli adolescenti dipinge un quadro allarmante dell’uso di sostanze in Europa, con un sondaggio condotto nelle scuole che rileva che il 32% dei quindicenni aveva usato una sigaretta elettronica e il 20% aveva consumato prodotti nell’ultimo anno. 30 giorni, l’uso della sigaretta elettronica supera il fumo di sigaretta.

Pfizergate: il tribunale belga terrà un’udienza in mezzo al conflitto sulle competenze con la procura europea

Un tribunale belga terrà un’udienza il 17 maggio in cui si deciderà se i procuratori belgi o quelli dell’UE sono competenti a portare avanti l’indagine “Pfizergate” che coinvolge il capo della Commissione europea Ursula von der Leyen, secondo un documento visionato da Euractiv.

Approvato dal Parlamento Europeo il nuovo regolamento UE sulla sicurezza dei tessuti umani e del sangue

Il Parlamento europeo ha adottato nuove norme per l’uso di sangue, tessuti umani e altre sostanze di origine umana (24 aprile). Il cosiddetto regolamento SoHO (sostanze di origine umana), è un importante aggiornamento di direttive vecchie di più di 20 anni. L’attenzione è rivolta alla sicurezza e alla sicurezza dell’approvvigionamento.

L’UE adotta la prima direttiva contro la violenza sulle donne

Mercoledì (24 aprile), i membri del Parlamento europeo hanno adottato a stragrande maggioranza la direttiva UE sulla lotta alla violenza contro le donne, dopo due anni di intensi negoziati con gli Stati membri.

Lo Spazio europeo dei dati sanitari supera l’ultimo ostacolo in Parlamento

Il Parlamento europeo ha adottato mercoledì (24 aprile) il regolamento sullo spazio europeo dei dati sanitari, un passo fondamentale per l’assistenza sanitaria digitale europea che dovrebbe facilitare l’accesso ai dati medici transfrontalieri, con 445 voti a favore e 142 contrari.

Notizie dalle Capitali

STOCCOLMA
Un nuovo antibiotico contro i batteri gram-negativi non veniva sviluppato dagli anni ’70. Ora, un gruppo di ricerca europeo guidato da scienziati svedesi ha scoperto composti anti-batteri multiresistenti che potrebbero portare a una nuova classe di antibiotici. Per saperne di più.

///

VARSAVIA
La strada da percorrere per il pacchetto farmaceutico dell’UE è lunga, afferma il settore farmaceutico polacco. L’industria farmaceutica polacca afferma che il cammino da percorrere per la revisione della legislazione farmaceutica dell’UE è ancora lungo. Nonostante il pacchetto farmaceutico sia ora sottoposto al Consiglio, il Ministero della Salute polacco sceglie di rimanere in silenzio. Per saperne di più.

///

BUDAPEST
Budapest cambia gli appalti dei medicinali ospedalieri, le parti interessate sono allarmate.
Il mercato farmaceutico ungherese potrebbe essere riorganizzato radicalmente dopo un decreto governativo che affida la fornitura di medicinali ospedalieri ad una “società di progetto” con diritti speciali. La modifica entrerà in vigore a gennaio. Le parti interessate sono allarmate. Per saperne di più.

///

SOFIA
Il trattamento delle malattie rare in Bulgaria sarà gratuito ma condizionato e limitato. Il parlamento bulgaro ha adottato una decisione che impone allo Stato di pagare per il trattamento di alcuni pazienti affetti da malattie rare. La decisione fa seguito a decenni di battaglie legali e accuse di discriminazione. Per saperne di più.

///

ATENE
I piani ambiziosi dell’OMS per affrontare il problema della qualità della sanità greca. La prima strategia nazionale sulla qualità dell’assistenza, sulla sicurezza e sull’esperienza del paziente è in fase di sviluppo in Grecia. Mira a costruire, rafforzare e consolidare la qualità dell’assistenza attraverso le politiche nazionali. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA
Le principali riforme ospedaliere della Slovacchia sono afflitte da ritardi e controversie. Le riforme ospedaliere tanto necessarie in Slovacchia mirano a creare una rete ottimizzata di ospedali categorizzati in Slovacchia, garantendo una migliore qualità dell’assistenza sanitaria fornita ai pazienti. Tuttavia, il sistema è afflitto da ritardi e controversie. Per saperne di più.

Sull’agenda

3 maggio: Eurostat pubblicherà gli ultimi dati sull’aspettativa di vita per età e sesso.

7 maggio: Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori, con particolare attenzione alle questioni relative all’uguaglianza. Tra gli argomenti trattati nelle altre questioni figurano l’adesione dell’UE alla Convenzione di Istanbul e lo stato di avanzamento dell’indagine sulla violenza contro le donne.

7-8 maggio: conferenza di due giorni della presidenza belga sulla resistenza antimicrobica.

7 maggio: l’EMA sta organizzando un dibattito in diretta su Linkedin tra Steffen Thirstrup, Chief Medical Officer, sullo sviluppo e l’uso terapeutico delle sostanze psichedeliche per affrontare problemi di salute mentale.

[A cura di Zoran Radosavljevic]

Scopri di più con Euractiv

Crisi delle amputazioni in Europa, gli esperti del diabete chiedono nuovi programmi di screening urgenti

Ultime Notizie

Back to top button