Le incertezze aumentano con l’avvicinarsi della fine dell’accordo tra NBA e Warner Bros. Networks

Considerando che il contratto della National Basketball Association (NBA) con Warner Bros, TNT Network e Disney’s ESPN (DIS) scadrà alla fine della prossima stagione, la questione delle future piattaforme dei giochi rimane qualcosa in sospeso e una questione aperta. punto di preoccupazione per molti legati alla lega.

Dopo mesi di trattative, la Warner Bros. Discovery ha fatto un’offerta in aprile per pagare miliardi di dollari alla lega per i diritti di continuare a mostrare i suoi giochi su TNT, così come sul suo servizio di streaming Max.

Nonostante i tentativi della società di negoziare un accordo con la lega, l’NBA ha esitato a raggiungere un nuovo accordo, insistendo per modificare il pacchetto di giochi inizialmente offerto dalla società.

Nelle ultime settimane, alcuni hanno ipotizzato che Warner Bros Discovery potrebbe perdere i diritti mediatici sulla sua porzione di giochi a favore di NBCUniversal (CMCSA) di Comcast. Anche Amazon (AMZN) è attualmente in trattative per un accordo esclusivo di streaming attraverso il suo servizio Prime Video.

Tuttavia, molti si sono opposti alla possibilità che la lega lasci la rete TNT, poiché ha mostrato le partite dell’NBA sin dagli anni ’80 e il suo “Inside the NBA” è uno studio sportivo e programmi di commento molto popolare.

Il CEO di Warner Bros. Discovery, David Zaslav, ha espresso che si sta appoggiando sulle altre risorse della società poiché rimane a rischio di perdere l’accordo con la NBA.

“Continuiamo a parlare con l’NBA”, ha detto Zaslav durante una conferenza di Bernstein a maggio. “Amiamo la nostra esperienza con la NBA. Ma in generale, siamo leader nello sport… [with] un buffet completo di contenuti in tutto il mondo.”

Charles Barkley, ex MVP della NBA e uno degli annunciatori più pagati dello sport, ha dichiarato che si ritirerà dalle trasmissioni dopo la prossima stagione durante la copertura post-partita di NBA TV della vittoria per 122-84 dei Dallas Mavericks sui Boston Celtics nella quarta partita della le finali della lega venerdì sera, il che si aggiunge all’incertezza di “Inside the NBA” e del suo futuro in quanto potrebbe lasciare TNT.

Barkley, 61 anni, ha detto che “non andrà da nessuna parte se non con TNT”, dove, secondo quanto riferito, ha ottenuto un’estensione del contratto di 10 anni e 100 milioni di dollari solo due anni fa. Ha anche criticato pubblicamente la Warner Bros.’ dirigenti, definendoli “pagliacci” il mese scorso in seguito alle notizie che TNT avrebbe potuto perdere il suo accordo trentennale e oltre con la NBA.

Ultime Notizie

Back to top button