Le ONG georgiane si rifiutano di rispettare la legge “russa” sugli agenti stranieri

Gli oppositori della cosiddetta legge sugli “agenti stranieri”, entrata in vigore in Georgia questo mese, affermano che non rispetteranno i requisiti della legge. Gli oppositori affermano che la misura – che richiede alle organizzazioni che ottengono il 20% o più dei loro finanziamenti dall’estero di registrarsi come agenti stranieri – riflette leggi simili in Russia e mira a mettere a tacere i critici in vista delle elezioni di quest’anno. Come riferisce Henry Ridgwell da Tbilisi, le organizzazioni che rifiutano di conformarsi potrebbero dover affrontare pesanti sanzioni finanziarie.

Ultime Notizie

Back to top button