Mondo

Le “persone coraggiose” dell’Ucraina ricevono il Premio Sakharov 2022

I rappresentanti dell’Ucraina hanno ricevuto il Premio Sacharov 2022 del Parlamento europeo per la libertà di pensiero a nome del “coraggioso popolo ucraino” nel mezzo della loro battaglia per respingere l’invasione delle forze russe.

Il premio annuale, intitolato al fisico e dissidente sovietico Andrei Sakharov, è stato istituito nel 1988 dal Parlamento europeo per onorare individui e organizzazioni che difendono i diritti umani e le libertà fondamentali.

La presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola ha aperto la cerimonia mercoledì a Strasburgo, in Francia, citando una citazione di Sakharov in cui ha affermato: “Un paese che non rispetta i diritti dei propri cittadini non rispetterà i diritti dei suoi vicini”.

“Quest’anno ci incontriamo per onorare i vincitori del Premio Sakharov 2022, il coraggioso popolo ucraino rappresentato dal suo presidente, dai leader eletti e dalla società civile che hanno già combattuto duramente e si sono sacrificati così tanto per la loro libertà e i nostri valori”, ha affermato.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha parlato alla cerimonia tramite un collegamento video, affermando che “la guerra terroristica della Russia mira a privare l’Europa dell’Ucraina e della libertà”, aggiungendo che l’Ucraina sta combattendo contro l’invasione della Russia per prevenire attacchi simili contro l’Ucraina e l’Europa in futuro.

“Dopo che l’Ucraina e tutti gli europei avranno vinto, non ci saranno più tentativi di applicare nuovamente una politica di genocidio contro le persone sia in Ucraina che in tutta Europa. Dobbiamo dare, e daremo, una nuova architettura di sicurezza per la libertà globale e la legge e l’ordine internazionali. Credo che questo faccia parte del nostro dovere morale”, ha detto Zelenskyy, esprimendo gratitudine ai membri del Parlamento europeo per il premio e il sostegno.

Ha anche chiesto all’Europa di aiutare a istituire un tribunale per garantire che sia fatta giustizia contro i funzionari russi per il loro “crimine di aggressione”.

Diversi cittadini ucraini hanno rappresentato il loro paese alla cerimonia, tra cui la volontaria veterana Yulia “Taira” Payevska; il sindaco della città di Melitopol occupata dai russi, Ivan Fedorov; e il difensore dei diritti umani Oleksandra Matviychuk; e altri.

Il premio prevede un premio di 53.240 dollari, che sarà assegnato a rappresentanti della società civile ucraina.

Il premio 2021 è stato assegnato al politico dell’opposizione russo incarcerato Alexey Navalny per i suoi sforzi per sfidare la presa del potere del presidente russo Vladimir Putin. Navalny è attualmente in prigione con accuse che, secondo lui, sono motivate politicamente.

Alcune informazioni per questo rapporto sono state fornite da Reuters

Ultime Notizie

Back to top button