Esteri

Le scuole italiane riaprono senza restrizioni covid

L’Italia elimina le restrizioni di emergenza covid per le scuole.

Più di sette milioni di studenti torneranno in classe lunedì in Italia quando le scuole inizieranno a riaprire in tutto il Paese dopo le vacanze estive.

La data di riapertura delle scuole italiane varia a seconda della regione, con la riapertura della maggior parte delle scuole in Italia questa settimana.

On Monday schools reopen in Abruzzo, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia (Milan), Piemonte (Turin), Veneto (Venice) and the automonous province of Trento.

Martedì gli studenti campani del napoletano tornano in aula mentre mercoledì riaprono le scuole in Calabria, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria.

Giovedì sarà la volta del Lazio intorno a Roma, ma anche dell’Emilia-Romagna e della Toscana.
Le scuole della provincia autonoma di Bolzano hanno già aperto il 5 settembre mentre le scuole in Sicilia e Valle d’Aosta riaprono solo il 19 settembre.

Regole Covid

Una novità importante all’inizio del nuovo anno accademico è la scadenza delle normative covid che hanno dominato la vita scolastica negli ultimi due anni.

Gli studenti non saranno obbligati a indossare mascherine in aula e si interromperà la didattica a distanza o la didattica a distanza – nota in Italia come ‘didattica a distanza’ (DAD) – nel caso in cui uno studente in classe risulti positivo al covid .

Non ci sarà più il distanziamento sociale e potranno riprendere anche le visite scolastiche.

Si consiglia agli insegnanti di mantenere le aule ben ventilate aprendo le finestre. Le mascherine FFP2 saranno obbligatorie solo per “il personale scolastico e gli alunni che rischiano di sviluppare forme gravi di covid-19”, secondo una recente circolare del ministero dell’Istruzione. Inoltre, i docenti non vaccinati potranno finalmente tornare ad insegnare in classe. In base al controverso mandato sui vaccini dello scorso dicembre, gli insegnanti che si erano rifiutati di vaccinarsi contro il covid sono stati sospesi senza stipendio. Il 1° aprile è stato loro permesso di tornare a scuola ma non gli è stato permesso di insegnare. Per informazioni ufficiali sulla situazione covid-19 in Italia vedere il sito web del ministero della Salute. Credito fotografico: Stefano Guidi / Shutterstock.com.

Ultime Notizie

Back to top button