L'esercito tedesco abbandonerà la base aerea del Niger ad agosto

Berlino —

L'esercito tedesco interromperà le operazioni presso la sua base aerea in Niger entro il 31 agosto, a seguito dell'interruzione dei colloqui con la giunta al potere nel paese del Sahel, ha affermato sabato il ministero della Difesa tedesco.

Tutti i soldati della Bundeswehr di stanza nella base saranno ritirati entro il 31 agosto e la cooperazione militare tedesca con il Niger cesserà, ha aggiunto il ministero.

La rottura dei negoziati segna l'ultimo allontanamento diplomatico del Niger dall'Occidente da quando un colpo di stato del luglio 2023 ha detronizzato il presidente Mohamed Bazoum e portato al potere l'attuale leadership militare.

Da allora, il Niger si è avvicinato alla Russia e all'Iran, allontanandosi dagli Stati Uniti e dalla Francia, ex dominatrice coloniale.

Un cambiamento simile si è verificato nei vicini Mali e Burkina Faso, anch'essi governati da leader militari e vittime della violenza dei gruppi jihadisti.

Alla fine di maggio, la Germania e il Niger hanno raggiunto un accordo provvisorio che consente alla Bundeswehr di continuare a gestire la base di trasporto aereo nella capitale Niamey fino alla fine di agosto.

Ma i negoziati per estendere l'accordo fallirono, soprattutto perché il personale della base non avrebbe più beneficiato dell'immunità giudiziaria.

Negli ultimi tempi nella base erano di stanza solo 38 soldati della Bundeswehr, insieme a 33 dipendenti di aziende tedesche e straniere.

Fu utilizzato in particolare per le operazioni di evacuazione dei cittadini tedeschi in Africa.

Ultime Notizie

Back to top button