L’ex difensore dell’Arsenal e della Svizzera Phillippe Senderos avverte l’Inghilterra e la sua nazionale che sono pronte a prendersi un altro importante scalpo nei quarti di finale

L’ex difensore dell’Arsenal Phillippe Senderos ha avvisato l’Inghilterra che la Svizzera, avversaria nei quarti di finale di Euro 2024, è sulla buona strada per completare la tripletta di nazionali d’élite.

Gli svizzeri, sotto la guida dell’ex stella del Basilea Murat Yakin, si sono finora rivelati una delle sorprese del torneo, con molti che li considerano i favoriti per lo scontro decisivo di sabato contro la squadra di Gareth Southgate.

La Svizzera ha aggiunto l’Italia alla sua crescente lista di grandi nomi che hanno ottenuto lo scalpo agli Europei, dopo aver eliminato la Francia a Euro 2020.

La squadra di Yakin ha perso solo una volta in 18 partite e si sta guadagnando la reputazione di una delle migliori squadre emergenti del continente.

L’ex nazionale svizzero Senderos, che attualmente lavora sotto la guida dell’ex allenatore dei Gunners Arsène Wenger alla FIFA, ha dichiarato: “Hanno battuto la Francia negli ultimi Europei e ora hanno battuto l’Italia, credo che siano due grandi nazioni”.

Ruben Vargas (a destra) ha aiutato la Svizzera ad arrivare ai quarti di finale contro l’Inghilterra

Gli uomini di Gareth Southgate affronteranno un duro esame contro gli svizzeri sabato

Gli uomini di Gareth Southgate affronteranno un duro esame contro gli svizzeri sabato

“Quello di cui hanno bisogno è arrivare all’ultimo quarto, alle ultime quattro squadre, ma non l’hanno ancora fatto.

“Conosciamo il lavoro svolto in Svizzera in termini di sviluppo dei talenti, ci sono voluti 20 anni. La mia generazione, 1985, siamo stati la prima generazione a vincere un titolo a livello internazionale a livello U17, poi la generazione del 1992 ha vinto la Coppa del Mondo a livello U17.

“Poi ci siamo qualificati per più Mondiali U19, Europei U19. Non succede da un giorno all’altro e ora negli ultimi sei tornei, questa squadra si è qualificata.

“È la quantità di partite importanti, è lì che impari di più, quindi credo che la Svizzera sia molto ben preparata per questa partita con l’Inghilterra. Hanno già battuto grandi squadre e hanno questo bagaglio ed esperienza”.

Senderos, tuttavia, non crede che la sua nazione sia la favorita in vista della partita di sabato.

“Penso che in un grande torneo l’Inghilterra sarà sempre favorita rispetto alla Svizzera, per via del nome, della storia, ecc.” ha affermato Senderos, che ricopre il ruolo di specialista ad alte prestazioni nel programma di sviluppo dei talenti della FIFA.

L'ex nazionale svizzero Phillippe Senderos ha messo in guardia l'Inghilterra dalla qualità svizzera

L’ex nazionale svizzero Phillippe Senderos ha messo in guardia l’Inghilterra dalla qualità svizzera

“In termini di gioco e forma, al momento la Svizzera ha disputato un torneo fantastico e ha superato i turni senza problemi, dimostrando un ottimo controllo tecnico e di gioco.

“Credo che la Svizzera arrivi con un po’ di sicurezza. Penso ancora che questa sia una grande competizione e abbiamo visto la Francia non sparare come dovrebbe, l’Inghilterra non ancora.

“Ma stanno costruendo la competizione, quindi mi aspetto una partita molto dura. Va bene per la Svizzera non essere la favorita.”

C’è stata preoccupazione prima della partita per quanto riguarda la forma fisica di Grant Xhaka. Il centrocampista del Bayern Leverkusen, che ha lasciato l’Arsenal l’anno scorso, è il cuore pulsante della squadra svizzera e Senderos ha aggiunto: “Penso che abbia ottenuto il riconoscimento che meritava. Tutti hanno davvero apprezzato Granit come professionista e per ciò che ha portato alla squadra.

“L’abbiamo visto nel suo ultimo anno all’Arsenal, era davvero uno dei leader. Ha semplicemente trovato un club diverso, dove probabilmente giocano un tipo di calcio diverso ed è qualcosa che si adatta davvero a lui e avevano bisogno di qualcuno come lui nella loro squadra.

“E quest’anno abbiamo visto il Leverkusen volare attraverso il campionato e la coppa e persino la coppa europea, quindi è stato fantastico. Sono molto felice per lui e per il prossimo passo nella sua carriera. Forse per l’Arsenal, ha attraversato alti e bassi e la discesa è stata molto, molto dura per lui.

Granit Xhaka è stato l'uomo chiave nel cuore del centrocampo degli svizzeri

Granit Xhaka è stato l’uomo chiave nel cuore del centrocampo degli svizzeri

“Ma il suo carattere e la sua qualità si sono visti ed è riuscito a risalire da questa situazione da cui non molti giocatori sarebbero riusciti a risalire. È notevole e verso la fine, nel suo ultimo anno, tutti hanno riconosciuto che tipo di giocatore è”.

In merito al suo incontro con Wenger, responsabile dello sviluppo del calcio mondiale della FIFA, Senderos, 39 anni, ha aggiunto: “Quindi Arsène è ancora il mio capo!”

“Invia esperti o persone nei vari paesi per lavorare al programma di sviluppo dei talenti, che coinvolge diverse aree della federazione e aiuta i giocatori a raggiungere il loro pieno potenziale”.

Ultime Notizie

Back to top button