L’ex presidente francese Sarkozy segnala il rischio caos mentre le elezioni si avvicinano

Parigi—

L’ex presidente francese Nicolas Sarkozy ha avvertito domenica che la decisione inaspettata del presidente Emmanuel Macron di sciogliere l’Assemblea nazionale e di indire elezioni legislative anticipate potrebbe ritorcersi contro e far precipitare il paese nel caos.

Macron ha indetto il voto rapido, che si terrà in due turni il 30 giugno e il 7 luglio, dopo che la sua alleanza centrista è stata sconfitta dal Raggruppamento Nazionale (RN) di estrema destra nel ballottaggio del Parlamento Europeo di domenica scorsa.

Sarkozy, l’ex presidente conservatore in carica dal 2007 al 2012 e tuttora una figura politica importante, ha affermato che il possibile caos innescato dallo scioglimento dell’assemblea potrebbe essere difficile da uscire, secondo un articolo del Journal du Dimanche.

“Dare la parola al popolo francese per giustificare lo scioglimento è un argomento curioso, poiché è proprio ciò che più di 25 milioni di francesi hanno appena fatto alle urne”, ha detto Sarkozy, amico di Macron, riferendosi alla Elezioni europee del 9 giugno.

“Il rischio è grande: confermano la loro rabbia invece di invertirla”, ha detto.

Un sondaggio di sabato sembrava sostenere le sue preoccupazioni.

Il sondaggio OpinionWay-Vae Solis condotto per Les Echos e Radio Classique prevede che RN sarà in testa al primo turno delle elezioni parlamentari con il 33% dei voti, davanti al Fronte Popolare, l’alleanza dei partiti di sinistra, con il 25%. Il campo centrista di Macron aveva il 20%.

Migliaia di persone hanno marciato sabato a Parigi e in altre città della Francia per protestare contro il Raggruppamento Nazionale (RN) di estrema destra in vista delle imminenti elezioni.

Ultime Notizie

Back to top button