L’FBI rilascia quasi 500 file segreti di OJ Simpson

Annuncio

L’FBI ha rilasciato quasi 500 file mai visti prima su OJ Simpson che rivelano ulteriori dettagli sul famigerato caso. La tranche è stata pubblicata venerdì e copre in gran parte l’indagine sugli omicidi del 1994 dell’ex moglie di Simpson, Nicole Brown, e del suo amico Ron Goldman. Simpson è stato prosciolto dalle accuse penali nel 1995, a seguito di un processo di alto profilo che ha catturato l’attenzione della nazione.

Successivamente è stato ritenuto civilmente responsabile e condannato a pagare 33,5 milioni di dollari alle famiglie delle vittime. Ha mantenuto la sua innocenza fino alla sua morte, avvenuta in aprile, all’età di 76 anni. I documenti segreti mostrano fino a che punto l’FBI si è impegnata per mantenere nascoste le loro scoperte. “A causa dell’intenso interesse dei media per le questioni sottotitolate e del potenziale impatto pregiudizievole che la divulgazione pubblica potrebbe avere sui procedimenti penali pendenti, le seguenti informazioni dovrebbero essere gestite sulla base della rigorosa necessità di sapere e non dovrebbero essere diffuse al di fuori dell’FBI”, si legge in una nota. stati pubblicati della nota interna.

Dai documenti emerge anche l’enorme sforzo profuso dagli investigatori per identificare le scarpe indossate dall’assassino. Gli investigatori della omicidi di Los Angeles hanno stabilito che le calzature erano un paio di rare scarpe Bruno Magli, con agenti che volavano al produttore in Italia nel tentativo di raccogliere maggiori informazioni. Gli agenti inviati alla fabbrica furono informati che “in nessuna circostanza gli agenti intervistatori avrebbero dovuto menzionare che questa indagine riguarda OJ Simpson o l’indagine per omicidio a Los Angeles, California”.

Altri dettagli includono elenchi di materiali trovati sulla scena che sono stati inviati per il test del DNA. Tra i documenti ci sono anche due lettere sconclusionate datate giugno 1994, scritte da un individuo che affermava di avere visioni sugli omicidi. «Non riesco a dormire la notte. I sogni che ho, dove i pezzi del puzzle vanno al loro posto. E il sogno supremo è che l’assassino sia ancora là fuori e mi insegua”, si legge.

L’FBI pubblica i dati che conserva sugli individui dopo la loro morte. La tranche è stata pubblicata come “Parte 01”, anche se non è chiaro se saranno disponibili ulteriori documenti. Simpson divenne una delle figure più famigerate in America dopo essere stato accusato degli omicidi del 1994.

È diventato la star del “Processo del secolo” che ha dato al mondo il primo assaggio del reality. Gli spettatori sono rimasti affascinati dalla prova di 11 mesi, che ha caratterizzato diversi colpi di scena scandalosi. La decisione del giudice Lance A. Ito di consentire una sola telecamera nella sua aula di tribunale ha probabilmente influenzato il caso e ha fornito ogni giorno morsi salaci e clip memorabili di avvocati di spicco e testimoni emotivi.

L’avvocato difensore Johnnie Cochran ha pronunciato una delle frasi più importanti durante il processo nella sua argomentazione conclusiva che ha avuto un impatto sulla cultura pop: “Se non si adatta, devi assolvere”. Si riferiva ai guanti trovati sulla scena del crimine che, secondo lui, non potevano essere di OJ perché la sua mano era troppo grande.

Simpson, un ex running back di football che ha giocato 11 stagioni principalmente con i Buffalo Bills, si è reinventato come attore prima degli omicidi di Brown e Goldman (nella foto).  Sebbene scagionato dagli omicidi, la sua reputazione fu offuscata per sempre e l'ultima parte della sua carriera fu segnata da una serie di squallide imprese.  Nel 2008 è stato incarcerato per rapina a mano armata in Nevada e ha scontato nove anni di prigione.

Simpson, un ex running back di football che ha giocato 11 stagioni principalmente con i Buffalo Bills, si è reinventato come attore prima degli omicidi di Brown e Goldman (nella foto). Sebbene scagionato dagli omicidi, la sua reputazione fu offuscata per sempre e l’ultima parte della sua carriera fu segnata da una serie di squallide imprese. Nel 2008 è stato incarcerato per rapina a mano armata in Nevada e ha scontato nove anni di prigione.

Ha nuovamente sostenuto la sua innocenza e ha affermato che stava solo cercando di recuperare cimeli sportivi che gli erano stati portati via.  Simpson non ha mai ammesso gli omicidi ed è morto dovendo alle famiglie delle vittime più di 100 milioni di dollari.

Ha nuovamente sostenuto la sua innocenza e ha affermato che stava solo cercando di recuperare cimeli sportivi che gli erano stati portati via. Simpson non ha mai ammesso gli omicidi ed è morto dovendo alle famiglie delle vittime più di 100 milioni di dollari.

Vuoi altre storie come questa dal Daily Mail?  Visita la pagina del nostro profilo e premi il pulsante Segui in alto per ulteriori notizie di cui hai bisogno.

Vuoi altre storie come questa dal Daily Mail? Visita la pagina del nostro profilo e premi il pulsante Segui in alto per ulteriori notizie di cui hai bisogno.

Ultime Notizie

Back to top button