L’iconico negozio di Melbourne, l’Enoteca Sileno, che ha contribuito a far conoscere il gelato agli australiani, chiude i battenti dopo 70 anni di attività

Dopo aver portato il gusto autentico dell’Italia a Melbourne per 70 anni, l’iconica drogheria e cantina Enoteca Sileno chiude i battenti.

L’azienda a conduzione familiare che ha portato gelato e panettone importato a Melbourne chiuderà il 1 giugno, con i prodotti che rimarranno online fino ad esaurimento.

I co-direttori John e Rosemary Portelli hanno scritto su Facebook: “Abbiamo deciso di fare un passo indietro dalla gestione quotidiana dell’azienda e permetterci di andare in pensione e dedicare tempo a noi stessi e alle nostre famiglie”.

L’attività è stata fondata dal padre di Rosemary, Luigi ‘Gino’ Di Santo nel 1953.

Gino arrivò in Australia nel 1952 come immigrato di passaggio assistito dal Molise nell’Italia centrale.

Con un vasto background imprenditoriale e una storia familiare nel settore enogastronomico, ha visto il potenziale in Australia per i prodotti italiani.

“Abbiamo amato la nostra vita dedicata a lavorare all’Enoteca Sileno, basandoci sull’eredità di Gino, mettendo in mostra i più straordinari prodotti artigianali italiani”, hanno scritto i Portelli.

Enoteca Sileno was founded by Rosemary’s father Luigi ‘Gino’ Di Santo in 1953 (pictured, John and Rosemary Portelli)

Sfruttando l’afflusso di rifugiati italiani a Melbourne, il signor Di Santo ha importato in Australia di tutto, dagli alimenti per bambini, al caffè e al vino

Sfruttando l’afflusso di rifugiati italiani a Melbourne, il signor Di Santo ha importato in Australia di tutto, dagli alimenti per bambini, al caffè e al vino

Il marchio Enoteca Sileno è stato lanciato nel 1982 con un'enoteca, o deposito di vini, aperta al pubblico in Amess Street a Carlton North

Il marchio Enoteca Sileno è stato lanciato nel 1982 con un’enoteca, o deposito di vini, aperta al pubblico in Amess Street a Carlton North

Sfruttando l’afflusso di rifugiati italiani a Melbourne dopo la seconda guerra mondiale, il signor Di Santo importò in Australia di tutto, dagli alimenti per bambini, al caffè e al vino.

Seguirono negli anni l’introduzione agli australiani dell’acqua minerale italiana e l’importazione delle macchine da caffè.

Altri prodotti italiani di prima qualità importati in Australia includevano verdure conservate, pasta di grano duro, olio extra vergine di oliva, aceto balsamico e liquori italiani.

Nel 1955 il signor Di Santo portò i primi panettoni natalizi in Australia e negli anni ’60 introdusse i melburniani al gelato.

I Portelli rilevarono l’azienda di famiglia 40 anni fa.

“Ognuno di noi ha vissuto per oltre quattro decenni questa avventura del vino e del cibo italiano e siamo orgogliosi di aver visto l’amore dell’Australia per la grande gastronomia italiana crescere in modo così vibrante.”

Il marchio Enoteca Sileno è stato lanciato nel 1982 con un’enoteca, o deposito di vini, aperta al pubblico in Amess Street a Carlton North.

Nel 2004 l’Enoteca Sileno si è trasferita nella sua attuale sede in Lygon Street a Carlton North, con un ristorante che ha chiuso dopo un decennio, per fare più spazio ai loro prodotti italiani.

I Portelli hanno scritto che stanno lavorando con i loro produttori, rivenditori e clienti per trovare una rappresentanza alternativa e rispettabile in Australia e continueranno a rispettare tutti i loro impegni.

Hanno scritto che sono estremamente grati per il supporto dei loro clienti.

“Grazie dal profondo del nostro cuore a tutti coloro che ci hanno sostenuto negli ultimi 70 anni.”

Ultime Notizie

Back to top button