Mondo

L’Iran condanna a morte un ex funzionario per presunto spionaggio nel Regno Unito

Dubai, Emirati Arabi Uniti –

L’Iran ha condannato a morte un ex alto funzionario della difesa dopo averlo condannato con l’accusa di spionaggio per conto della Gran Bretagna, hanno riferito i media collegati allo stato mercoledì.

La magistratura ha affermato che Ali Reza Akbari, che è stato viceministro della Difesa fino al 2001, era una “spia chiave” per l’intelligence britannica, ha riferito l’agenzia di stampa semiufficiale Tasnim. Ha detto che l’intelligence iraniana ha smascherato lo spionaggio fornendogli false informazioni.

Tasnim ha anche riferito di aver spiato i precedenti colloqui sul nucleare tra l’Iran e le potenze occidentali. Akbari era stato viceministro della difesa sotto il presidente Mohammad Khatami, un riformista che aveva spinto per migliorare le relazioni con l’Occidente.

La Gran Bretagna ha chiesto la sospensione dell’esecuzione e l’immediato rilascio di Akbari.

“Questo è un atto politicamente motivato da un regime barbaro che ha un totale disprezzo per la vita umana”, ha dichiarato il ministro degli Esteri James Cleverly in una dichiarazione.

Per diversi anni, l’Iran è stato bloccato in una guerra ombra con gli Stati Uniti e Israele, segnata da attacchi segreti al suo controverso programma nucleare. L’uccisione del principale scienziato nucleare iraniano nel 2020, che l’Iran ha attribuito a Israele, ha indicato che i servizi di intelligence stranieri avevano compiuto importanti incursioni.

Akbari, che gestiva un think tank privato, non è stato visto in pubblico dal 2019, quando apparentemente è stato arrestato.

Le autorità non hanno rilasciato alcun dettaglio sul suo processo. Gli accusati di spionaggio e altri reati legati alla sicurezza nazionale vengono solitamente processati a porte chiuse, dove i gruppi per i diritti affermano di non scegliere i propri avvocati e non sono autorizzati a vedere le prove contro di loro.

Tasnim ha detto che la Corte Suprema ha confermato la sua condanna e che aveva accesso a un avvocato. Non si sapeva quando l’esecuzione avrebbe potuto essere eseguita.

Akbari aveva precedentemente guidato l’attuazione di un cessate il fuoco del 1988 tra Iran e Iraq dopo la loro devastante guerra di otto anni, lavorando a stretto contatto con gli osservatori delle Nazioni Unite.

Ultime Notizie

Back to top button