L’Italia festeggia gli 80 anni dalla Liberazione di Roma del 1944

La liberazione di Roma segnò un punto di svolta nella campagna alleata in Europa.

Ricorre oggi l’80° anniversario della liberazione di Roma dall’occupazione tedesca, con l’arrivo delle truppe alleate nella capitale italiana il 4 giugno 1944.

I soldati americani della Quinta Armata, guidati dal generale Mark Clark, entrarono a Roma da sud lungo la Via Casilina e la Via Appia mentre i tedeschi si ritiravano verso nord lungo la Via Cassia.

Il 5 giugno le truppe alleate marciarono trionfalmente per le strade di Roma dove ricevettero un’accoglienza tumultuosa da parte degli abitanti della città.

Il 4 giugno, i soldati tedeschi in ritirata giustiziarono 14 prigionieri a La Storta, nella periferia nord di Roma, tra cui 12 partigiani italiani, un polacco e un inglese.

I prigionieri erano stati trattenuti presso il quartier generale della Gestapo in Via Tasso, che fungeva da famigerato carcere e centro di tortura durante i nove mesi di occupazione nazista di Roma.

L’arrivo degli Alleati a Roma seguì lo sbarco di Anzio e Nettuno a sud della capitale nel gennaio 1944 e la battaglia di Montecassino, una delle battaglie più sanguinose della Seconda Guerra Mondiale.

Nell’ottobre del 1943 i nazisti deportarono ad Auschwitz più di 1.000 ebrei romani in un’unica operazione mentre nel marzo del 1944 uccisero 335 romani nel massacro delle Fosse Ardeatine.

La liberazione di Roma segnò un punto di svolta nella campagna alleata in Europa e avvenne due giorni prima del D-Day, quando decine di migliaia di truppe alleate sbarcarono contemporaneamente sulle coste della Normandia.

L’80° anniversario della Liberazione di Roma sarà ricordato con una serie di eventi commemorativi nella capitale italiana martedì 4 giugno.

Ultime Notizie

Back to top button