L'Italia intitola ufficialmente l'aeroporto di Milano a Silvio Berlusconi

Salvini esprime “grande soddisfazione”.

L'aeroporto di Milano Malpensa è stato intitolato all'ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi, nonostante le proteste, ha annunciato giovedì il Ministero dei trasporti italiano.

“L'aeroporto di Milano Malpensa è ufficialmente intitolato a Silvio Berlusconi”, si legge in una nota del Ministero, sottolineando che l'ordinanza emanata dall'Ente nazionale per l'aviazione civile ENAC “ha efficacia immediata”.

D'ora in poi l'aeroporto sarà denominato “Aeroporto Internazionale Milano Malpensa – Silvio Berlusconi”, ha comunicato il ministero, aggiungendo che il vicepremier e ministro dei Trasporti Matteo Salvini ha espresso “grande soddisfazione” per il trasferimento.

Parlando ai giornalisti a margine dell'inaugurazione dell'aeroporto della Costiera Amalfitana, giovedì, Salvini ha dichiarato: “Da italiano e da lombardo non vedo l'ora di atterrare a Malpensa Berlusconi”.

Quando Salvini ha lanciato la proposta venerdì scorso – “in memoria del mio amico Silvio, grande imprenditore, grande milanese e grande italiano” – ha scatenato un'ondata di opposizioni, tra cui una petizione online che ha raccolto più di 120.000 firme.

La proposta di cambio di nome ha suscitato innumerevoli commenti online che facevano riferimento alle famigerate feste “Bunga Bunga” del controverso ex premier e magnate dei media che ha dominato la vita pubblica in Italia per decenni fino alla sua morte, avvenuta lo scorso anno all'età di 86 anni.

Tra i più convinti oppositori di questa iniziativa c'è stato il sindaco di centro-sinistra di Milano Beppe Sala, che di recente ha bloccato i tentativi di intitolare l'altro aeroporto della città, Linate, a Berlusconi, coinvolto in numerosi scandali e processi per corruzione, frode e accuse di sesso con minori.

Il sindaco ha anche espresso la sua opposizione all'abolizione del periodo di attesa obbligatorio in Italia di 10 anni dopo la morte di una persona prima che un luogo pubblico possa essere intitolato a lei.

Oltre alle polemiche, il progetto di cambiare il nome dell'aeroporto ha scatenato una serie di proposte alternative da parte di illustri personaggi milanesi, dalla prima donna pilota italiana Rosina Ferrario alla leggendaria ballerina Carla Fracci.

Photo credit: Alessia Pierdomenico / Shutterstock.com.

Ultime Notizie

Back to top button