L’italiano Sinner trionfa agli Australian Open – Sport

Domenica l’Italia si è goduta il successo del tennista Jannick Sinner dopo la sua trionfale vittoria per 3-2 su Daniil Medvedev nella finale del singolare maschile agli Australian Open di Melbourne.
Piovi di consensi per il 22enne numero quattro del mondo altoatesino, che ha battuto l’avversario russo in cinque set (3-6 3-6 6-4 6-4 6-3) dopo aver rimontato due set sotto non solo gli è valso il primo titolo del Grande Slam della sua carriera, ma lo ha anche reso il primo italiano a vincere uno Slam in 48 anni.
L’ultimo italiano a realizzare un’impresa del genere è stato Adriano Panatta al Roland Garros di Parigi nel 1976.
“Oggi Jannik Sinner ha scritto una nuova pagina di storia che ci rende orgogliosi”, ha detto sui social il premier Giorgia Meloni.
“Per la prima volta l’Italia conquista lo slam australiano. Un’impresa memorabile, degna di un vero campione”, ha aggiunto.
“Grande Peccatore!!! L’Italia si stringe attorno al suo campione. Il primo a vincere gli Australian Open, 48 anni dopo che il tennista italiano Panatta vinse un torneo del Grande Slam”, scrive su X, ex Twitter, il ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani.
“È una giornata memorabile per il nostro sport. Sei grande, Jannik!”, ha aggiunto.
Anche il ministro dello Sport Andrea Abodi si è affrettato a rivolgersi al giovane, dicendo che “non aveva mai visto un campione così grande e umano”.
“Formidabile! Ma una parte fondamentale della meravigliosa vittoria di Sinner agli Australian Open sta in questa immagine: i sentimenti, l’abbraccio, la gratitudine, la squadra, la famiglia, i valori!”. Insieme al talento e alla tenacia, il valore dell’umiltà, gentilezza, gentilezza, semplicità e gratitudine. E, anche dopo questo incredibile successo, di voglia di imparare e di migliorare.
“Non ho mai visto un campione così grande e così semplice, profondo e umano. Felice e orgoglioso che sia italiano”, ha concluso Abodi.
Sulla vittoria sono intervenuti anche i rappresentanti della comunità sportiva italiana, con il presidente del Comitato Olimpico Italiano (CONI) Giovanni Malagó che ha descritto Sinner come “stratosferico”.
“Un Sinner stratosferico è il re degli Australian Open dopo una maratona di speranza, sofferenza ed emozione trasformatasi in gioia incontenibile”, ha scritto Malagó su X. “Un italiano torna a vincere uno Slam a quasi 48 anni dall’ultimo successo firmato Panatta : è storia da applaudire, vivere e proiettare nell’infinito per scrivere nuove pagine di gloria.Complimenti, Jannik.
A te, al tuo staff, alla federazione nazionale tennis. Siete un’eccellenza che unisce il talento all’applicazione, la consapevolezza all’umiltà. Siamo tutti Jannik Sinner. Orgoglioso di te”, ha concluso.
A congratularsi sono accorsi anche i compagni di tennis di Sinner, in particolare Medvedev, che ha detto che la vittoria è stata “meritata”.
“Prima di tutto voglio fare i complimenti a Jannik: sei cresciuto molto, hai lottato e stai vincendo tanti tornei.
Te lo sei meritato”, disse il russo.
“Sono sicuro che non sarà la tua ultima finale slam, ma proverò a vincere la prossima sfida, visto che ho perso gli ultimi tre (set, ndr) contro di te”, ha aggiunto.
“Sono così felice per te! Ne meriti più di uno! Goditi il ​​momento, amico mio”, ha detto il ventenne fenomeno spagnolo e numero due del mondo Carlos Alcaraz.
Rafael Nadal ha postato una foto dell’altoatesino con il trofeo dell’Australian Open accompagnata dalle parole: “Grande Jan, bravissimo. Bellissimo torneo, il tuo primo torneo del Grande Slam!!! Un caro saluto a te, alla tua squadra, alla tua famiglia e a tutti”. L’Italia che ha vinto oggi con voi”.
Anche il grande serbo Novak Djokovic si è congratulato con Sinner su Instagram dopo la partita di domenica, dopo aver perso contro l’italiano in semifinale in quattro set venerdì.
“Ben fatto Jannik. Ben meritato, congratulazioni a te e alla tua famiglia”, ha scritto.
Da parte sua, Sinner ha riconosciuto la “vittoria speciale”, dicendo di aver trascorso “due settimane fantastiche” agli Australian Open durante le quali “si è sentito a casa”.
“È una vittoria speciale, un torneo incredibile, due settimane fantastiche: mi sono sentito a casa qui”, ha detto Sinner, alzando il trofeo al Melbourne Park.
“È fantastico giocare qui, in casa nevica, lì sono a -20, è più bello giocare con il caldo – ha aggiunto -.
“Spero che tutti i bambini possano vivere questo sogno e avere la libertà che mi hanno dato i miei genitori. Questo è tutto, ci vediamo l’anno prossimo.”

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button