Lo studio legale di New York celebra un secolo di successi

La storia di Dunnington Bartholow & Miller LLP, uno studio legale con sede al 230 di Park Avenue, inizia molto tempo fa. Cento anni fa, a “porre la prima pietra” fu Walter G. Dunnington, un avvocato noto per la sua capacità di fornire soluzioni pratiche a molti casi.

Dunnington era un uomo che godeva di grande considerazione a New York e che, per i suoi meriti, si guadagnò il rispetto di multinazionali, personalità di spicco e, soprattutto, dei suoi clienti. Sono quegli stessi valori che oggi, a distanza di un secolo, portano avanti il ​​lavoro dell’azienda.

Il partner di Dunnington Nicola Tegoni – Foto di Terry W. Sanders

Al 21° piano, dalle ampie finestre degli uffici dove lavorano gli avvocati di Dunnington si può godere della vista di Park Avenue. Tra quelle stesse scrivanie, i partner districano questioni che vanno dalle complesse transazioni aziendali al contenzioso e all’arbitrato. Lo studio, membro della Cicero League of International Lawyers, assiste una serie di clienti internazionali con stretti legami con gli Stati Uniti e sta attualmente espandendo la sua base nel mercato italiano con un’iniziativa guidata dai partner Alan D’Ambrosio e Nicola Tegoni.

L’azienda ha celebrato ieri sera il suo centenario in un clima di festa. Il meticoloso catering e il servizio bar ispirato agli anni ’20, con i cocktail Bee’s Knees e Mary Pickford come specialità della casa, hanno riscaldato la serata allietata dalla presenza di oltre 150 ospiti tra giudici, rappresentanti di aziende italiane e americane, avvocati, diplomatici, architetti e membri dell’ufficio del governatore di New York. C’era anche un Dunnington a rappresentare la famiglia del fondatore: India Rosse, la pronipote di Walter.

Il ritratto della regina Elisabetta II e l’esposizione della collezione d’arte in prestito dalla Canadian Association of New York hanno impressionato i presenti. Bellissimi dipinti in mostra in netto contrasto con il blu notte delle pareti, impreziositi da lampadari di design difficili da dimenticare per la loro particolarità.

La regina Elisabetta II a Dunnington – Foto di Terry W. Sanders

Applausi per l’intervento del socio Raymond J. Dowd, che nel ringraziare gli ospiti della serata ha anche ricordato l’impegno ei successi dell’azienda. Nel corso dei molti anni di attività, quelle stanze hanno visto clienti del calibro della signora Bryce, il fulcro dello studio Hartford A&P, Henry S. Phipps, partner di Andrew Carnegie, e persino Gertrude Vanderbilt Whitney, fondatrice del Whitney Museum, passare.

Crescono i clienti e con loro i servizi offerti da Dunnington, che garantisce anche la competenza dei suoi avvocati nelle aree del diritto societario, del lavoro e delle successioni, oltre che della proprietà intellettuale, internazionale, immobiliare, dell’immigrazione e del no profit.

Una gamma di argomenti tutti a portata di mano. Cento anni di esperienza messi a disposizione di ogni vecchio e nuovo cliente.

Ultime Notizie

Back to top button