Lo yoga per cuccioli ispirato agli influencer potrebbe essere chiuso in Gran Bretagna? Gli attivisti animalisti chiedono di agire dopo che l’Italia ha imposto il divieto per paura che le lezioni siano “fisicamente e mentalmente stressanti” per i cani

Gli attivisti animalisti chiedono che lo yoga per cuccioli sia vietato in Gran Bretagna, affermando che la controversa tendenza al benessere amata dagli influencer aumenta le probabilità che i cuccioli contraggono malattie, aumenta la loro ansia e può persino indurli a diffidare degli umani.

Le richieste di intervento arrivano il giorno dopo che il Ministero della Salute italiano ha vietato la pratica per motivi di benessere degli animali, affermando che solo i cani adulti dovrebbero partecipare al fine di proteggere la salute degli animali e la sicurezza di coloro che partecipano.

L’attività, spesso pubblicata su Instagram – che vede cucciolate di cuccioli arruolate nelle lezioni di yoga umano – è stata regolarmente criticata dai gruppi per i diritti degli animali per le preoccupazioni per il benessere dei cani.

Un’indagine di ITV lo scorso anno ha rivelato pratiche di sfruttamento dello yoga per cuccioli, come non consentire agli animali l’accesso all’acqua per impedire loro di fare la pipì sugli yogi praticanti, oltre a tenerli in stanze calde.

Gli ambienti rumorosi e il trattamento costante da parte dei clienti impediscono inoltre ai cuccioli di dormire le tanto necessarie 18-20 ore.

Gli attivisti e gli esperti cinofili affermano che queste condizioni possono causare problemi permanenti ai cuccioli, che in alcuni casi hanno meno di otto settimane.

Nella foto: Vicky Pattison, ex star di Geordie Shore, a una lezione di yoga per cuccioli nel 2019

Megan Barton Hanson di Love Island ad una lezione di yoga per cuccioli.  L'organizzatore Paws for Thought condivide le foto delle celebrità che frequentano le loro lezioni

Megan Barton Hanson di Love Island ad una lezione di yoga per cuccioli. L’organizzatore Paws for Thought condivide le foto delle celebrità che frequentano le loro lezioni

ITV ha filmato filmati durante le sessioni di yoga dei cuccioli come parte di un'indagine che ha sollevato preoccupazioni sul benessere degli animali

ITV ha filmato filmati durante le sessioni di yoga dei cuccioli come parte di un’indagine che ha sollevato preoccupazioni sul benessere degli animali

La RSPCA spera che il divieto italiano invii un messaggio alle persone in Inghilterra e Galles che ancora prendono parte all’attività.

Esme Wheeler, esperta di benessere dei cani presso la RSPCA, ha dichiarato: “Dovremmo tutti voler vedere gli animali domestici tenuti al sicuro, ma la RSPCA è preoccupata da molto tempo che le lezioni di yoga per cuccioli non siano positive per il benessere dei cuccioli.

“Purtroppo, lo yoga per cuccioli ha guadagnato più popolarità col passare del tempo, con le persone che pensano che sia ‘carino’ – ma i cuccioli – a volte di età inferiore alle otto settimane – possono essere sopraffatti e spaventati.

‘Può avere un effetto molto dannoso sul loro benessere, ma siamo davvero preoccupati che la popolarità di questa tendenza sia alimentata dai social media.

“Molti organizzatori di yoga per cuccioli affermano che le lezioni aiutano a socializzare gli animali, ma la socializzazione deve essere effettuata gradualmente, dove l’esposizione a varie esperienze, persone e altri animali è controllata e calma. Non farlo può avere un effetto negativo sul cucciolo.

‘Solo il mese scorso, un rapporto della commissione parlamentare EFRA ha sollevato preoccupazioni riguardo allo yoga dei cuccioli e al fatto che il benessere dei cuccioli minorenni e potenzialmente non vaccinati in un ambiente potrebbe essere dannoso per la loro salute e il loro benessere.

“Speriamo che il divieto dello yoga per cuccioli in Italia mandi un messaggio forte a chiunque stia pensando di frequentarne uno in questo paese di stare lontano.”

La star dei reality viene vista allungarsi accanto ai cani A volte li incorpora nelle sue pose

La star dei reality viene vista allungarsi accanto ai cani e talvolta incorporarli nelle sue pose

In una classe tenutasi nell'Essex, i cuccioli sono stati collocati in una stanza piccola e calda per una lezione di un'ora senza acqua.  Sono stati visti mentre cercavano di lasciare la stanza ma gli è stato impedito di farlo

In una classe tenutasi nell’Essex, i cuccioli sono stati collocati in una stanza piccola e calda per una lezione di un’ora senza acqua. Sono stati visti mentre cercavano di lasciare la stanza ma gli è stato impedito di farlo

Il filmato mostra i cani che cercano di dormire nell'angolo di una stanza prima di essere ripetutamente presi e spostati verso i clienti

Il filmato mostra i cani che cercano di dormire nell’angolo di una stanza prima di essere ripetutamente presi e spostati verso i clienti

L’industria del Puppy Yoga è esplosa per la prima volta nel Regno Unito dopo essere stata presentata su TOWIE e Made In Chelsea.

Celebrità come l’ex star di Geordie Shore Vicky Pattison sono state fotografate mentre lasciavano lezioni di yoga per cuccioli, mentre decine di influencer pubblicizzano le sessioni pubblicando foto sui social media.

A partire dall’estate scorsa, c’erano più di 25 aziende che pubblicizzavano corsi in tutto il Regno Unito fino a £ 43 l’uno.

Le lezioni, che pubblicizzano i loro benefici anti-stress, presentano cuccioli che vagano da un tappetino all’altro e talvolta vengono incorporati in pose yoga. I cani vengono ottenuti attraverso allevatori locali o rifugi per animali.

Tuttavia, ITV ha rivelato il lato oscuro di questa pratica in un documentario dello scorso anno.

In una lezione da £ 43 tenuta da The Bully Barn Essex a Wickford, i cuccioli sono stati collocati in una stanza piccola e calda per una lezione di un’ora senza acqua.

Quando un giornalista sotto copertura ha chiesto se i cuccioli avevano accesso all’acqua, l’insegnante ha detto: “No, no, potrebbe farli fare più pipì”.

I cuccioli sono stati visti tentare di lasciare la stanza in diverse occasioni ma non gli è stato permesso di farlo.

In alcuni studi sono stati utilizzati cuccioli di appena sei settimane e mezzo, contrariamente alle indicazioni di legge secondo cui i cani non dovrebbero lasciare la madre fino ad almeno otto settimane.

Il nuovo divieto italiano impone che solo i cani adulti possano prendere parte alle sessioni di yoga pet-friendly per proteggere la salute degli animali e la sicurezza dei partecipanti.

Il Ministero della Salute ha chiesto alle autorità regionali di effettuare controlli per garantire che non si svolgano lezioni di yoga per cuccioli.

Caroline Wilkinson, comportamentista animale certificata, ha detto a MailOnline che accoglierebbe con favore un divieto simile nel Regno Unito

Caroline Wilkinson, comportamentista animale certificata, ha detto a MailOnline che accoglierebbe con favore un divieto simile nel Regno Unito

La signora Wilkinson insegna la sua forma di dog yoga - incentrata sull'animale, non sull'uomo - che aiuta con lo stretching, oltre che con la fiducia e il rilassamento

La signora Wilkinson insegna la sua forma di dog yoga – incentrata sull’animale, non sull’uomo – che aiuta con lo stretching, oltre che con la fiducia e il rilassamento

Ha detto a MailOnline: “Metterli in un ambiente non solo con molte nuove persone ma in cui vengono gestiti senza il loro consenso è molto stressante per loro”.

Caroline Wilkinson, comportamentista animale certificata, ha detto a MailOnline che accoglierebbe con favore un divieto simile nel Regno Unito.

“È davvero un’ottima decisione per il benessere dei cuccioli”, ha detto.

‘Le persone sottovalutano quanto siano importanti il ​​sonno e il riposo per i cuccioli.

“Metterli in un ambiente non solo con molte nuove persone ma dove vengono gestiti senza il loro consenso è molto stressante per loro.”

“Potrebbe fornire ossitocina agli esseri umani, ma fa il contrario per i cuccioli.

‘Durante quelle sessioni vengono gestiti molto e sicuramente non riescono a dormire le 18-20 ore al giorno di cui hanno bisogno.

“Per i cuccioli, questo può aumentare i livelli di ormone dello stress, che di solito vengono abbassati dal sonno.

“A lungo termine, man mano che invecchiano, ciò può avere un impatto sulla loro salute intestinale e sul benessere emotivo, non solo rendendoli più inclini alle malattie, ma anche rendendoli più ipervigilanti e pessimisti.

“Nel complesso, ciò influisce sul modo in cui riescono a diventare adulti sicuri di sé.”

La signora Wilkinson insegna la sua forma di dog yoga – incentrata sull’animale, non sull’uomo – che aiuta con lo stretching, oltre che con la fiducia e il rilassamento.

L’allevatrice di animali Paula Stewart è d’accordo, dicendo che “è assolutamente d’accordo con il divieto”.

La signora Stewart (nella foto qui con i cani Timmy e Betty) dice di temere per la sicurezza dei cuccioli in ambienti non regolamentati e non monitorati come le lezioni di yoga per cuccioli

La signora Stewart (nella foto qui con i cani Timmy e Betty) dice di temere per la sicurezza dei cuccioli in ambienti non regolamentati e non monitorati come le lezioni di yoga per cuccioli

“Sono molto severa riguardo alle produzioni su cui lavoriamo: non li mettiamo in un ambiente dannoso per la loro salute poiché può avere un impatto a lungo termine sui cuccioli”, ha spiegato

L’allevatrice di animali Paula Stewart è d’accordo, dicendo che “è assolutamente d’accordo con il divieto”.

In qualità di fornitore di animali addestrati eticamente per set cinematografici e televisivi, la signora Stewart ha affermato di temere per la sicurezza dei cuccioli in ambienti non regolamentati e non monitorati, come le lezioni di yoga per cuccioli.

“Sono molto severa riguardo alle produzioni su cui lavoriamo: non li mettiamo in un ambiente dannoso per la loro salute poiché può avere un impatto a lungo termine sui cuccioli”, ha spiegato.

‘In tutto il lavoro che faccio in TV e al cinema, ci sono sempre dei veterani presenti.

“Ho le qualifiche per farlo e ho la licenza del comune e devo essere completamente controllato e ispezionato.

‘Non vedo che quelli che praticano lo yoga per cuccioli abbiano lo stesso livello di esperienza o la stessa licenza.

La signora Stewart dice di temere che se i cuccioli di appena sei settimane vengono utilizzati in classe, non saranno ancora stati completamente vaccinati, con un conseguente aumento del rischio che contraggono malattie.

I cuccioli generalmente ricevono la prima vaccinazione solo a otto settimane e la seconda a 12 settimane.

Ha detto: ‘Esiste un concetto chiamato ‘allagamento’ che viene spesso utilizzato anche per gli esseri umani.

“È quando un animale è sovraesposto a un ambiente che è troppo per lui.

“In queste circostanze sono tante le persone che svolgono contemporaneamente tante attività e ciò porta i cuccioli a chiudersi in se stessi perché non riescono a far fronte alla situazione.

«Alla fine possono provare ansia e sfiducia nei confronti degli esseri umani.

“Non credo che nessuno faccia questo pensando di abusare del proprio cucciolo, ma se ti importasse del tuo cucciolo non lo metteresti in questa situazione.

“Non ho mai visto una festa di cuccioli che avesse un veterinario sul posto, o qualcuno qualificato per prendersi cura dei cani.”

Bill Lambert, Health, Welfare and Breeder Services Executive presso il Kennel Club, ha dichiarato: “Siamo seriamente preoccupati per i giovani cuccioli che vengono portati in qualsiasi ambiente in cui non esistono standard chiari su come vengono curati prima, durante e dopo quel periodo.

“Qualsiasi cane, ma soprattutto quelli di così giovane età, dovrebbe sempre avere accesso all’acqua, un’area sicura per andare in bagno e fare esercizio, nonché tutto il tempo per riposare in un’area tranquilla e possibilmente privata.

Dovrebbe esserci sempre qualcuno responsabile e competente che si prende cura del loro benessere e lo rende una priorità in ogni momento.

Allo stesso modo, i cuccioli non dovrebbero lasciare la mamma e l’ambiente di riproduzione per periodi prolungati fino ad almeno otto settimane, quando saranno stati dotati di microchip e sottoposti ai necessari controlli sanitari, comprese le vaccinazioni.

“Tutte queste cose sollevano preoccupazioni sul benessere dei cuccioli coinvolti.”

La vicepresidente dei programmi della PETA, Elisa Allen, ha aggiunto: “Tanto di cappello all’Italia per aver vietato lo yoga per cuccioli, un espediente di vendita progettato per promuovere l’allevamento di cani di razza – che sono soggetti a gravi problemi fisici più avanti nella vita – e che viola il principio fondamentale dello yoga: ahimsa, ovvero non fare del male.

“Mentre cani meravigliosi siedono nei rifugi, desiderando una casa – alcuni per anni – gli allevatori avidi sfornano cucciolate di cuccioli, sapendo che alcuni di loro finiranno per aggravare la crisi degli animali senza casa dopo essere stati abbandonati una volta svanita la novità.

“Mentre i governi di tutto il mondo dovrebbero prestare attenzione, non dobbiamo aspettare per fare la cosa giusta: la PETA esorta gli yogi a stare lontani da questo stratagemma a buon mercato che utilizza animali sensibili come sostegno a loro danno.”

Ultime Notizie

Back to top button