Louisiana: affiggere i 10 comandamenti nelle scuole: a un passo dalla teocrazia?

La Louisiana ha approvato una legge che richiederebbe che i “Dieci Comandamenti” biblici siano affissi in bella vista nelle sue scuole pubbliche.

Ma i sostenitori di questa legge della Louisiana approverebbero mai una legge simile che consenta alla maggioranza musulmana di Dearborn, nel Michigan, di esporre testi religiosi musulmani nelle scuole pubbliche?

Sospetto che non lo farebbero. Ed è proprio per questo motivo che dobbiamo aderire al principio di lunga data del primo emendamento della separazione tra Stato e Chiesa. Nelle scuole pubbliche non si deve fare proselitismo e nessuno deve essere obbligato a leggere testi religiosi.

Il primo emendamento afferma: “Il Congresso non approverà alcuna legge che rispetti l’istituzione di una religione…”. In sostanza, ciò significa che il governo non dovrebbe sostenere una religione o favorirne una rispetto a un’altra.

In una scuola privata si possono insegnare i dogmi religiosi e si possono esporre testi religiosi. Tuttavia, è incostituzionale che una scuola pubblica esponga i “Dieci Comandamenti”.

Man mano che la destra cristiana diventa più radicale ed estrema, essi diventano anche più amareggiati nei confronti della loro maggioranza in costante calo in America; ora stanno girando intorno ai carri attorno alla loro religione.

La Louisiana vuole programmare gli studenti delle scuole pubbliche affinché obbediscano ai “Dieci Comandamenti”, ma sostiene il presunto candidato repubblicano alle presidenziali del 2024 Donald Trump che, probabilmente, ha probabilmente violato nove dei dieci comandamenti.

Prima dell’attuale maggioranza conservatrice di 6-3 alla Corte Suprema degli Stati Uniti, la legge della Louisiana sarebbe stata facilmente vista come una violazione incostituzionale della separazione tra Chiesa e Stato. Ma con questa Corte canaglia, quello che decideranno è un dilemma.

Il governatore della Louisiana Landry ha dichiarato: “Se si vuole rispettare lo stato di diritto, bisogna partire dal legislatore originale, che era Mosè”. Ma se l’obiettivo è che gli studenti rispettino lo stato di diritto, allora perché non esporre gli statuti del diritto penale della Louisiana nelle scuole pubbliche. Nella legge penale statale sono codificati i crimini simili ai comandamenti dal sesto al decimo.

Attualmente la comunità mondiale conta sette teocrazie; vale a dire Iran, Afghanistan, Città del Vaticano, Mauritania, Arabia Saudita, Yemen e Sudan. In quei paesi i diritti personali, soprattutto per le donne, sono limitati e ristretti.

L’insediamento americano della contea di Plymouth nel XVII secolo era una teocrazia in cui venivano giustiziate le “streghe”. Lo storico George Lincoln Burr scrisse: “la stregoneria di Salem fu la roccia su cui si frantumò la teocrazia”.

L’America non è una teocrazia e non dovrebbe diventarlo. Questa legge della Louisiana dovrebbe essere dichiarata incostituzionale.

Ultime Notizie

Back to top button