Mondo

L’UE imporrà nuove sanzioni all’Iran, affermano i diplomatici

BRUXELLES / DAVOS, Svizzera —

L’Unione europea aggiungerà lunedì 37 voci individuali alle sue sanzioni contro l’Iran, hanno detto a Reuters due diplomatici europei, mentre il blocco lavora per elencare il Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche di Teheran come organizzazione terroristica.

“Lunedì adotteremo il quarto pacchetto di sanzioni contro l’Iran e riteniamo che dovremmo già iniziare a lavorare sul quinto per elencare l’IRGC come organizzazione terroristica”, ha affermato una delle fonti, un diplomatico dell’UE.

L’IRGC è stato istituito poco dopo la rivoluzione islamica del 1979 per proteggere il sistema di governo clericale sciita e fornire un contrappeso alle forze armate regolari. Ha circa 125.000 militari con unità dell’esercito, della marina e dell’aria. Comanda anche la milizia religiosa Basij, una forza paramilitare volontaria fedele all’establishment clericale che viene spesso utilizzata per reprimere le proteste antigovernative.

Le relazioni tra gli Stati membri dell’UE e Teheran si sono deteriorate poiché gli sforzi per rilanciare i colloqui sul nucleare si sono bloccati. Teheran ha anche arrestato diversi cittadini europei e il blocco è diventato sempre più critico nei confronti della sua continua e violenta repressione dei manifestanti e del trasferimento di droni iraniani in Russia.

Entrambe le fonti hanno affermato che 37 nuovi nomi saranno inseriti nella lista nera per violazioni dei diritti umani quando i ministri degli Esteri del blocco si incontreranno lunedì. Le sanzioni significherebbero che i membri dell’IRGC non sarebbero autorizzati a viaggiare nell’UE e tutti i beni che detengono in Europa sarebbero congelati.

I due diplomatici hanno aggiunto, tuttavia, che l’IRGC non sarebbe stato sanzionato come organizzazione – ancora.

“Se lo fai, deve essere legalmente valido, e questo è in discussione proprio ora. Ma non sarà pronto per lunedì”, ha detto uno di loro.

L’amministratore delegato dell’UE, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, questa settimana ha sostenuto l’inserimento dell’IRGC tra le organizzazioni terroristiche in risposta a ciò che ha definito il calpestio dei diritti umani fondamentali nella repubblica islamica.

L’Iran ha avvertito giovedì che l’UE si sarebbe “sparata ai piedi” se avesse designato le guardie come un’entità terroristica, un giorno dopo che il Parlamento europeo aveva invitato l’UE e i suoi Stati membri a farlo.

Le fonti hanno affermato che c’era ancora qualche dibattito tra i membri del blocco 27, ma che la Francia, che in precedenza aveva mantenuto delle riserve, ora stava sostenendo la mossa.

Uno dei diplomatici ha affermato che la posizione di Parigi si è in particolare rafforzata, con sette dei suoi cittadini detenuti nel paese. Martedì il ministero degli Esteri ha chiesto l’immediato rilascio di Bernard Phelan, cittadino franco-irlandese, le cui condizioni di salute sono notevolmente peggiorate.

Ultime Notizie

Back to top button