L’UNESCO vuole aggiungere Stonehenge alla lista dei siti patrimonio a rischio di estinzione

Parigi, Francia –

Lunedì l’organizzazione culturale delle Nazioni Unite ha raccomandato di aggiungere Stonehenge, il famoso sito preistorico in Inghilterra, alla lista dei siti in pericolo del patrimonio mondiale, in quello che sarebbe visto come un imbarazzo per Londra.

Il sito è nel mirino dell’organizzazione delle Nazioni Unite a causa dei piani del governo britannico di costruire un controverso tunnel stradale vicino al sito patrimonio dell’umanità nell’Inghilterra sud-occidentale.

In una decisione scritta visionata dall’AFP, il Comitato del Patrimonio Mondiale ha raccomandato che Stonehenge venga aggiunto all’elenco delle Nazioni Unite dei siti del patrimonio mondiale in pericolo “con l’obiettivo di mobilitare il sostegno internazionale”.

La decisione dovrà essere votata dagli Stati membri del Comitato per il Patrimonio Mondiale nel corso di una riunione che si terrà a Nuova Delhi a luglio.

Un diplomatico ha detto all’AFP che la decisione sarà probabilmente approvata.

Stonehenge è patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1986.

L’inserimento nella lista dei siti a rischio di estinzione stilata dall’organismo delle Nazioni Unite è visto come un disonore da alcuni paesi.

Lo scorso luglio il governo britannico ha approvato la costruzione di un controverso tunnel stradale vicino a Stonehenge, nonostante gli sforzi degli attivisti per fermare il progetto da 1,7 miliardi di sterline (2,2 miliardi di dollari).

Il diplomatico ha sottolineato che Londra ha deciso di approvare il progetto “malgrado i ripetuti avvertimenti del Comitato del Patrimonio Mondiale dal 2017”.

Il tunnel progettato ha lo scopo di allentare la congestione su una strada principale esistente verso il sud-ovest dell’Inghilterra che diventa particolarmente trafficata durante i periodi di punta delle vacanze.

Gli esperti hanno avvertito di “danni permanenti e irreversibili” alla zona.

I Druidi hanno protestato contro il tunnel in un luogo che considerano sacro e dove celebrano il solstizio d’estate e d’inverno, i giorni più lunghi e più corti dell’anno.

Costruito in più fasi tra il 3.000 e il 2.300 a.C. circa, Stonehenge è uno dei monumenti megalitici preistorici più importanti al mondo in termini di dimensioni, disposizione sofisticata e precisione architettonica.

L’UNESCO stila un elenco di siti con lo status di Patrimonio dell’Umanità in tutto il mondo, un titolo prestigioso che i paesi competono per conferire ai loro luoghi naturali e artificiali più famosi.

Un elenco può aiutare a rilanciare il turismo, ma comporta l’obbligo di proteggere il sito.

La città portuale di Liverpool, nel nord-ovest dell’Inghilterra, ha perso il suo status di Patrimonio dell’Umanità per le sue banchine nel 2021 dopo che gli esperti dell’UNESCO hanno concluso che i nuovi sviluppi immobiliari nella città avevano influito troppo sul suo tessuto storico.

Ultime Notizie

Back to top button