Macron “concluderà l’accordo sulla sicurezza” durante la visita in Ucraina

PARIGI – Il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato martedì che intende firmare un accordo bilaterale sulla sicurezza con Kiev durante una visita in Ucraina il mese prossimo.

Macron ha affermato che la Francia “continuerà ad aiutare l’Ucraina a mantenere la prima linea e a proteggere i suoi cieli” e che i due paesi “stanno concludendo un accordo”. Intervenendo in una conferenza stampa a Parigi, Macron ha anche annunciato la consegna di 40 missili a lungo raggio Scalp e “diverse centinaia” di bombe all’Ucraina nelle prossime settimane.

La Francia sta lavorando da diversi mesi a un accordo, con l’obiettivo di sostenere le difese e le finanze dell’Ucraina a lungo termine. La dichiarazione di Macron arriva sulla scia della visita della scorsa settimana a Kiev del primo ministro britannico Rishi Sunak, durante la quale ha firmato un accordo bilaterale sulla sicurezza e ha promesso 3 miliardi di euro in aiuti militari all’Ucraina nei prossimi due anni.

I partner europei sono sotto pressione affinché aumentino il loro sostegno militare all’Ucraina mentre la Russia continua i suoi incessanti attacchi aerei e gli aiuti statunitensi sembrano bloccati al Congresso.

All’inizio di questo mese, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha lanciato un appello insolitamente duro agli altri paesi dell’UE affinché forniscano più armi all’Ucraina. Le consegne di armi pianificate finora sono “troppo piccole”, ha detto, nonostante l’impegno di Berlino di raddoppiare quest’anno gli aiuti militari a Kiev portandoli a 8 miliardi di euro.

Secondo il Kiel Institute, che ha calcolato gli aiuti militari all’Ucraina come di dominio pubblico, lo scorso anno la Germania è stata il secondo donatore più importante dopo gli Stati Uniti, con 17,1 miliardi di euro, seguita dal Regno Unito con 6,6 miliardi di euro, e poi dai paesi nordici e dell’Europa orientale. Paesi. La Francia, in confronto, ha contribuito solo con 0,54 miliardi di euro, l’Italia con 0,69 miliardi di euro e la Spagna con 0,34 miliardi di euro.

Macron ha anche affermato che la Francia e l’Europa dovranno prendere “nuove decisioni nelle settimane e nei mesi a venire”, probabilmente in riferimento ai colloqui a Bruxelles per risolvere una controversia su un pacchetto di aiuti da 50 miliardi di euro all’Ucraina.

Ultime Notizie

Back to top button