Macron è pronto a sostenere il secondo mandato di von der Leyen

Ma ora Macron sembrerebbe avere sfide politiche più grandi del tentativo di riordinare i vertici di Bruxelles.

In contrasto con le fortune del PPE, i liberali hanno avuto una notte elettorale terribile in Francia e altrove. Macron ha subito una sconfitta schiacciante, mentre il Fronte Nazionale di estrema destra ha ottenuto la vittoria con il 31% dei voti, più del doppio del risultato degli alleati del presidente. Mentre i risultati stavano ancora arrivando, Macron ha chiesto elezioni parlamentari anticipate in una scommessa folle volta a spezzare lo slancio dell’estrema destra.

“Il PPE ha ottenuto una grande vittoria alle elezioni e l’opzione von der Leyen è molto rafforzata”, ha affermato un funzionario francese informato delle trattative per i posti di lavoro più importanti ha detto a POLITICO.

“Non ci sono più dubbi sul colore politico della prossima presidenza della Commissione”, ha detto lo stesso funzionario a cui è stato concesso l’anonimato per discutere di un argomento delicato.

Lunedì un ministro francese ha anche affermato che “lo scenario principale” è che Macron sosterrebbe von der Leyen in cambio di concessioni sugli obiettivi politici della Francia. Il fatto che “il Ppe ha guadagnato e ha ottenuto la maggioranza [backing von der Leyen] si è ridotto meno del previsto” ha aumentato le possibilità di von der Leyen di un secondo mandato.

Secondo due funzionari, la Francia ora vuole ottenere garanzie da von der Leyen che il suo mandato sarà fortemente incentrato sulla politica industriale e soddisferà la richiesta di Parigi di consentire maggiori sussidi per sostenere l’economia del blocco.

Il mese scorso Macron ha pronunciato un discorso allarmante invitando gli europei a investire massicciamente in aree strategiche, come l’intelligenza artificiale e le energie rinnovabili, per competere con Cina e Stati Uniti.

Ultime Notizie

Back to top button