Margherita Cassano diventa la prima donna a capo della Corte di Cassazione italiana

Margherita Cassano ha fatto la storia in Italia dopo essere stata eletta mercoledì presidente della Corte Suprema.

Cassano, l’ex presidente della corte d’appello di Firenze, sostituisce Pietro Curzio, che va in pensione. Era stata la vice di Curzio.

La nomina di Cassano arriva sulla scia del fatto che la premier Giorgia Meloni è diventata la prima donna a capo del governo in Italia l’anno scorso dopo aver guidato un’alleanza di destra alla vittoria nelle elezioni generali di settembre. A completare la tripletta da record per le donne al potere, Elly Schlein è diventata la prima donna a guidare l’opposizione italiana, il Partito Democratico (PD) di centrosinistra, dopo aver vinto le primarie di leadership di domenica.

Cassano ha affermato che “il ruolo del magistrato non riguarda solo l’abilità tecnica, ma anche l’umanità, la capacità di ascolto, il profondo rispetto per le persone e la capacità di comprendere le tragedie umane nascoste dietro ogni caso portato alla nostra attenzione”.

Il ministro della Giustizia Carlo Nordio si è congratulato con Cassano, definendo la sua nomina “il traguardo di un percorso iniziato 60 anni fa con l’ingresso delle prime donne nella magistratura. “È un altro fondamentale passo avanti verso una vera parità di genere”, ha aggiunto.

“Cassano sarà un punto di riferimento per le sempre più numerose giovani donne che supereranno il concorso (per diventare magistrate) per rendere un servizio essenziale alla Repubblica”.

Ultime Notizie

Back to top button