Mondo

Mars Rover cattura il primo suono di Dust Devil sul Pianeta Rosso

CAPE CANAVERAL, FLORIDA —

Come suona un diavolo di polvere su Marte? Un rover della NASA aveva per caso il microfono acceso quando una torre vorticosa di polvere rossa passò direttamente sopra la sua testa, registrando il frastuono.

Sono circa 10 secondi non solo di raffiche rombanti fino a 25 mph (40 km/h), ma il rumore metallico di centinaia di particelle di polvere contro il rover Perseverance. Martedì gli scienziati hanno rilasciato il primo audio nel suo genere.

Sembra sorprendentemente simile ai diavoli di polvere sulla Terra, anche se più silenzioso poiché l’atmosfera sottile di Marte produce suoni più tenui e vento meno forte, secondo i ricercatori.

Il diavolo della polvere è arrivato e passato rapidamente su Perseverance l’anno scorso, quindi la breve durata dell’audio, ha detto Naomi Murdoch dell’Università di Tolosa, autrice principale dello studio apparso su Nature Communications. Allo stesso tempo, la telecamera di navigazione sul rover parcheggiato ha catturato immagini, mentre il suo strumento di monitoraggio meteorologico ha raccolto dati.

“È stato completamente colto in flagrante da Persy”, ha detto il coautore German Martinez del Lunar and Planetary Institute di Houston.

Una possibilità su 200

Fotografati per decenni su Marte ma mai sentiti fino ad ora, i diavoli di polvere sono comuni sul pianeta rosso. Questo era nella gamma media: almeno 400 piedi (118 metri) di altezza e 80 piedi (25 metri) di diametro, viaggiando a 16 piedi (5 metri) al secondo.

Il microfono ha raccolto 308 segnali di polvere mentre il diavolo della polvere passava, ha detto Murdoch, che ha contribuito a costruirlo.

Dato che il microfono SuperCam del rover è acceso per meno di tre minuti ogni pochi giorni, Murdoch ha affermato che è stata “decisamente una fortuna” che il diavolo della polvere sia apparso quando è apparso il 27 settembre 2021. Stima che ci sia stato solo un 1-in -200 possibilità di catturare l’audio del diavolo della polvere.

Degli 84 minuti raccolti nel suo primo anno, c’è “solo una registrazione di Dust Devil”, ha scritto in una e-mail dalla Francia.

Un elicottero chiamato “Ingenuity”

Questo stesso microfono sull’albero di Perseverance ha fornito i primi suoni da Marte, vale a dire il vento marziano, subito dopo l’atterraggio del rover nel febbraio 2021. Ha seguito l’audio del rover che si muoveva intorno e anche il suo elicottero compagno, il piccolo Ingenuity, che volava nelle vicinanze. come il crepitio dei laser che colpiscono le rocce del rover, la ragione principale del microfono.

Queste registrazioni consentono agli scienziati di studiare il vento marziano, la turbolenza atmosferica e ora il movimento della polvere come mai prima d’ora, ha detto Murdoch. I risultati “dimostrano quanto possano essere preziosi i dati acustici nell’esplorazione dello spazio”.

Alla ricerca di rocce che potrebbero contenere segni di antica vita microbica, Perseverance ha raccolto finora 18 campioni al cratere Jezero, un tempo teatro di un delta fluviale. La NASA prevede di restituire questi campioni sulla Terra tra un decennio. Ingenuity ha registrato 36 voli, il più lungo della durata di quasi tre minuti.

Ultime Notizie

Back to top button