Mattarella dice no all’assolutismo statale, consapevolezza dei limiti – Politica

Mercoledì il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha messo in guardia dai pericoli dell’assolutismo statale e ha affermato che i governi dovrebbero essere consapevoli dei propri limiti.


“Il giurista cattolico Egidio Tosato ha contestato l’assunto di Rousseau secondo cui la volontà generale non poteva trovare limiti di alcun genere nelle leggi, perché la volontà del popolo poteva modificare qualsiasi norma o regolamento”, ha affermato il capo dello Stato alla Settimana sociale dei cattolici in Italia a Trieste.


“Lo ha fatto con parole molto chiare: ‘Sappiamo tutti ormai che la presunta volontà generale in realtà non è altro che la volontà di una maggioranza e che la volontà di una maggioranza, che si considera rappresentante della volontà dell’intero popolo, può essere, come è stato spesso dimostrato, più ingiusta e più oppressiva della volontà di un principe.


“Un fermo no, quindi, all’assolutismo statale, all’autorità senza limiti, potenzialmente prepotente. La consapevolezza dei limiti è un fattore indispensabile di leale e inalienabile vitalità democratica”.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button