Ultime notizie

Meloni sbatte Letta dopo che il capo del Pd dice ‘rischi per l’Ue’ –

(COLORnews) – ROMA, 19 AGO – La leader dei Conservatori Fratelli d’Italia (FdI) Giorgia Meloni ha criticato il leader di centrosinistra del Partito Democratico (PD) Enrico Letta dopo che l’ex premier ha detto alla CNN che il capo post-fascista avrebbe messo a rischio l’Europa se diventasse prime ministro dopo le elezioni generali del 25 settembre.

“I patrioti difendono sempre l’Italia, mentre la sinistra va in giro a screditare la nazione per difendere il proprio profitto personale”, ha detto venerdì Meloni.

Lo ha accusato di “usare la sua intervista alla Cnn (giovedì) non per parlare bene della sua terra ma per lanciare allarmi e bugie su FdI dicendo che in caso di vittoria del centrodestra ci sarà una catastrofe in Italia e in Europa”.

Letta ha ribattuto: “Mi ha accusato di screditare l’Italia perché ho esposto le scelte di FdI in Ue”. Fdi è amico del primo ministro ungherese di estrema destra Viktor Orban e della leader francese del National Rally Marine Le Pen, per entrambi i quali Meloni ha espresso ammirazione, mentre i suoi alleati nel caucus conservatore del Parlamento europeo includono il partito post-franchista spagnolo Voc e la nazionale polacca -parte conservatrice del diritto e della giustizia che ha violato le norme dell’UE sullo stato di diritto.

Letta ha proseguito citando tre proposte di politica FdI che “sono follie per chi ci guarda dall’estero”: l’obbligo per gli stranieri di pagare una fideiussione, un blocco navale anti-migranti fuori dai confini marittimi italiani e la rinegoziazione del massiccio -Piano nazionale per la ripresa e la resilienza del COVID (NRRP).

Nella sua intervista alla CNN, Letta ha affermato che “abbiamo bisogno di un’Europa più forte e che l’Italia sia al centro dell’Europa, con Francia, Germania, Spagna e Benelux, e non con Polonia e Ungheria.

“Quello che ci preoccupa sono le scelte” di Meloni, che dopo il 25 settembre dovrebbe diventare la prima premier donna postfascista d’Italia.

Letta ha detto che la FdI ha “votato in Europa contro le direttive sui cambiamenti climatici, non ha appoggiato il Recovery Plan che è così importante per il Paese, ed è sempre stata contraria a qualsiasi politica europea sull’immigrazione e una maggiore integrazione nell’UE.

“In Europa i loro alleati sono Marine Le Pen e Orban, partiti e leader che vogliono avere un’Europa più debole.

“Ecco perché pensiamo che ci sia un grande rischio non solo per l’Italia ma anche per l’Europa”.

Pd e FdI sono entrambi al 24% circa come primo e secondo partito italiano ma Meloni ha avuto più successo nel stringere alleanze di Letta e del blocco destra/centro destra di FdI, Lega nazionale dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, e il partito di centrodestra Forza Italia (FI) del tre volte ex premier e magnate dei media Silvio Berlusconi dovrebbe ottenere una netta maggioranza in entrambe le camere del parlamento.

(COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button