Mentre Alex Jones rischia la bancarotta, il risarcimento per le famiglie di Sandy Hook rimane sfuggente

Dopo più di 10 anni, la tragedia di Sandy Hook è a un punto di svolta. Il teorico della cospirazione di Infowars, Alex Jones, sta liquidando i suoi beni nel tentativo di risarcire i danni provocati alle famiglie di Sandy Hook, mentendo sulla sparatoria nelle scuole del 2012 e sulle sue 26 vittime, che erano per lo più bambini di età compresa tra 6 e 7 anni. l’importo è ancora da raggiungere.

“Per troppo tempo il signor Jones ha approfittato delle bugie e della paura che diffonde ogni giorno su Infowars, la sua piattaforma di business corrotto”, ha commentato al New York Times Chris Mattei, uno degli avvocati delle famiglie. Se il giudice approverà il file, Infowars verrà chiuso e le famiglie prenderanno il controllo sugli account dei social media del signor Jones.

Il signor Jones, che ha venduto con successo integratori dietetici per notizie false sul massacro di Sandy Hook alle elezioni del 2020, sta anche dichiarando fallimento separato per la sua azienda, Free Speech Systems. Non è ancora chiaro se l’esito andrà ad aggiungersi alla somma destinata alle famiglie di Sandy Hook, che potranno perseguitarlo per il resto della vita in cambio del denaro loro dovuto.

Il suo patrimonio complessivo ammonta a 10-12 milioni di dollari, senza contare le ingenti spese legali e amministrative legate al fallimento, che vengono pagate per prime. L’importo finale, tuttavia, resta ancora molto lontano da essere raggiunto.

Ultime Notizie

Back to top button