Mitt Romney: “Biden avrebbe dovuto graziare Trump e prendere il controllo”

Il senatore Mitt Romney dello Utah ha suggerito che il presidente Joe Biden avrebbe dovuto graziare Donald Trump in seguito alla sua accusa federale; egli postula che la mossa avrebbe stabilito il controllo sulla narrativa politica. Romney, un critico costante di Trump, ha discusso questa prospettiva durante un’intervista alla MSNBC, andata in onda su “The 11th Hour with Stephanie Ruhle”.

“Graziando il presidente Trump, il presidente Biden avrebbe potuto posizionarsi come l’uomo più grande, riducendo di fatto la persona che aveva graziato a uno status inferiore”, ha spiegato Romney. Questa manovra, ha sostenuto, avrebbe evitato il prolungarsi delle battaglie legali che avrebbero potuto oscurare il prossimo ciclo elettorale. “La questione non si risolverà prima delle elezioni. Non avrà alcun impatto prima delle elezioni. E francamente, il Paese non vuole dover subire un processo contro un ex presidente”, ha detto Romney.

Trump, nonostante debba affrontare 88 accuse penali, rimane una figura dominante nel Partito Repubblicano, mantenendo la sua posizione di presunto candidato repubblicano alla presidenza. Le sue accuse spaziano a livello federale e statale, compresi casi di sovversione elettorale e conservazione di informazioni riservate.

Romney ha anche criticato la gestione della situazione da parte di Biden, affermando che una grazia proattiva avrebbe potuto prevenire lo spettacolo legale e i disordini politici che ora ne conseguono. Ha tracciato parallelismi con presidenti del passato come Lyndon B. Johnson, che, secondo Romney, avrebbero esercitato un’influenza significativa per prevenire tali azioni giudiziarie.

I commenti del senatore arrivano in un contesto di forti dimostrazioni di sostegno a Trump da parte di potenziali candidati alla vicepresidenza fuori dal tribunale di Manhattan, dove Trump è sotto processo. Romney ha espresso sgomento per queste manifestazioni, etichettandole come tentativi umilianti di ingraziarsi Trump.

La posizione di Romney riflette una profonda preoccupazione per le implicazioni delle battaglie legali di Trump sull’integrità del sistema legale statunitense. “Penso che sia una colpa terribile per il nostro Paese vedere persone che attaccano il nostro sistema legale: è un errore enorme”, ha lamentato.

Ultime Notizie

Back to top button