Mossa ‘improvvisa’ del Superbonus che colpisce il business – Confindustria – Italiano

(COLORnews) – ROMA, 1 MAR – Il direttore generale di Confindustria Francesca Mariotti si è lamentato mercoledì delle brusche modifiche che il governo ha apportato al Superbonus per incentivare i lavori di ristrutturazione per migliorare l’efficienza energetica, dicendo che hanno causato enormi problemi alle imprese.

Il mese scorso il governo ha approvato un decreto che pone fine al cosiddetto sistema di “sconto in fattura” in base al quale le persone potevano utilizzare i crediti dello Stato per pagare i lavori di ristrutturazione tramite il regime “Superbonus” in cui fino al 110% del costo del lavoro potrebbe essere coperto.

Il governo ha detto che il sistema doveva finire perché era troppo costoso per le casse pubbliche, gonfiava i prezzi dei lavori di costruzione ed era suscettibile di frode.

Il decreto mette fine allo ‘sconto in fattura’, fatta eccezione per i progetti già avviati, e torna al vecchio sistema in base al quale chi ha lavori di ristrutturazione deve sborsare tutti i soldi in anticipo, ma può poi ottenere detrazioni fiscali dilazionate nel corso di diversi anni.

Mariotti ha detto che le legittime ragioni per cambiare il sistema “non possono convalidare il modo in cui le procedure di ‘fattura-sconto’ sono state improvvisamente bloccate.

“Eliminare il ricorso a tutte le alternative alle detrazioni fiscali ha minato la fiducia, la capacità di progettazione e lo spazio di investimento di tutti gli operatori coinvolti”, ha aggiunto. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button