Mostra “Juan de Pareja, pittore afroispanico” al Met

La mostra “Juan de Pareja, pittore afroispanico” offre uno sguardo senza precedenti sulla vita e le conquiste artistiche di Juan de Pareja (ca. 1608–1670). Ampiamente noto oggi come soggetto dell’iconico ritratto del Metropolitan Museum of Art di Diego Velázquez, Pareja è stato ridotto in schiavitù nello studio di Velázquez per più di due decenni prima di diventare un artista a pieno titolo. Inaugurata il 3 aprile 2023, questa mostra è la prima a raccontare la sua storia ed esaminare il ruolo del lavoro artigianale ridotto in schiavitù e di una società multirazziale nell’arte e nella cultura materiale della cosiddetta “età dell’oro” della Spagna. La presentazione riunisce circa 40 dipinti, sculture e oggetti di arti decorative, oltre a una serie di libri e documenti storici, provenienti dalle proprietà del Met e da altre collezioni negli Stati Uniti e in Europa.

“Questa mostra ci porta nel cuore della pittura spagnola del XVII secolo per rivelare l’incredibile storia personale di Juan de Pareja”, ha dichiarato Max Hollein, Marina Kellen direttore francese di The Met. “Riesaminando la narrazione attorno a una delle opere più celebri nella storia della ritrattistica occidentale, la presentazione ci sfida a mettere in discussione le nozioni esistenti sull’arte e gli oggetti storici e introduce un artista straordinario il cui nome può essere familiare a molti ma il cui lavoro non aveva stato approfondito”.

Nella mostra, le rappresentazioni delle popolazioni spagnole nere e morisco nelle opere di Francisco de Zurbarán, Bartolomé Estebán Murillo e Velázquez si uniscono a opere che tracciano l’ubiquità del lavoro in schiavitù attraverso i media. Il ritratto del Met, eseguito da Velázquez a Roma nel 1650, è contestualizzato dagli altri suoi ritratti di questo periodo e dal documento di manomissione originale che libera Pareja. La mostra culmina con la prima raccolta di dipinti raramente visti di Pareja, incluso il suo autoritratto, presentato nel suo vasto The Calling of Saint Matthew (Museo Nacional del Prado). Inoltre, la raccolta e gli scritti del personaggio rinascimentale di Harlem Arturo Schomburg, che è stato fondamentale per il recupero del lavoro di Pareja, fungono da filo conduttore che collega la Spagna del XVII secolo con la New York del XX secolo.

Juan de Pareja, pittore afro-ispanico è co-curato da David Pullins, curatore associato presso il Dipartimento di pittura europea del Met, e la curatrice ospite Vanessa K. Valdés, rettore associato per l’impegno comunitario e professoressa di spagnolo e portoghese presso il City College of New York. La mostra ha preso forma dialogando con un comitato consultivo esterno.

Il Met offre una programmazione correlata, inclusi discorsi in galleria, diversi eventi di accesso e un pomeriggio in famiglia. Una tavola rotonda con studiosi si concentrerà sui temi delle storie istituzionali, delle strategie collezionistiche e della possibilità di riscrivere la storia attraverso la presentazione di oggetti che rimodellano il canone. I dettagli sulla programmazione saranno disponibili sul sito web di The Met.

In concomitanza con la mostra, l’Hispanic Society Museum & Library di Upper Manhattan presenterà una mostra-dossier, In Search of Juan de Pareja: From Arturo Schomburg to Jas Knight, che esplora i recenti interessi e le risposte a Pareja come artista, come modello, una persona e un simbolo. Conterrà la pratica contemporanea del pittore Jas Knight, che, attraverso il Copyist Program di The Met, sta creando una copia del ritratto di Pareja di Velázquez. Un video che documenta il processo di Knight sarà disponibile sul sito web di The Met.

La mostra è resa possibile dalla Sherman Fairchild Foundation.

Il supporto principale è fornito da Denise Sobel. Ulteriori finanziamenti sono forniti da Laura e John Arnold, Fundación María Cristina Masaveu Peterson, Ann M. Spruill e Daniel H. Cantwell e The Met’s Fund for Diverse Art Histories.

Questa mostra è sostenuta da un’indennità del Consiglio federale delle arti e delle discipline umanistiche.

Ultime Notizie

Back to top button