Esteri

Nave per raccogliere la prima spedizione umanitaria di grano nell’ambito dell’accordo sul grano ucraino

Questa sarà la prima spedizione di assistenza alimentare umanitaria nell’ambito della Black Sea Grain Initiative firmata il mese scorso da Ucraina, Russia e Türkiye.

Il WFP ha affermato che lo sviluppo segna “un altro passo importante negli sforzi per reintegrare il cibo ucraino nei mercati globali e portarlo nei paesi più colpiti dalla crisi alimentare globale attraverso vie sia commerciali che umanitarie”.

La MV Brave Commander dovrebbe attraccare a breve a Yuzhny, situata sul Mar Nero.

Sostenere la risposta alla siccità

La nave è partita mercoledì dalla capitale turca, Istanbul, dopo aver autorizzato l’ispezione da parte del Joint Coordination Center (JCC), il meccanismo che supporta l’attuazione dell’accordo mediato dalle Nazioni Unite sulla ripresa delle esportazioni di grano dall’Ucraina.

Il JCC monitorerà il movimento delle navi commerciali che trasportano grano, generi alimentari e fertilizzanti da Yuzhny e da altri due porti ucraini chiave: Odesa e Chornomorsk.

Il WFP ha acquistato il grano per le sue operazioni in Etiopia, sostenendo la risposta alla siccità nel Corno d’Africa, dove incombe la minaccia della carestia.

L’agenzia delle Nazioni Unite ha recentemente messo in guardia sulla terribile situazione della sicurezza alimentare in tutta la regione, dopo quattro stagioni consecutive delle piogge fallite.

Il Corno d’Africa è solo una delle tante aree del mondo in cui il quasi completo arresto del mercato globale dei cereali e degli alimenti ucraini ha reso la vita ancora più difficile alle famiglie già alle prese con la crescente fame.

Un record di 345 milioni di persone in 82 paesi si trovano ora ad affrontare una grave insicurezza alimentare, ha affermato il WFP. Fino a 50 milioni in 45 paesi rischiano di essere spinti verso la carestia senza il sostegno umanitario.

UNOCHA/Levent Kulu

La M/V Fulmar S, la prima nave mercantile per cereali vuota da Istanbul all’Ucraina nell’ambito della Black Sea Grain Initiative, attende il movimento autorizzato dal JCC, in attesa di ispezione.

Inizia bene

Il Brave Commander scaricherà il grano a Gibuti dopo aver approvato i protocolli JCC a Istanbul durante il viaggio di andata.

La Black Sea Grain Initiative è stata firmata il 22 luglio e finora 12 navi sono state autorizzate a partire dai porti ucraini, ha detto ai giornalisti questa settimana l’alto funzionario delle Nazioni Unite al JCC.

Frederick Kenney, coordinatore ad interim delle Nazioni Unite, ha affermato che mentre c’è ancora molto lavoro da fare, “siamo partiti molto bene”.

Nominato il coordinatore delle Nazioni Unite

Venerdì, il segretario generale António Guterres ha annunciato la nomina di Amir Mahmoud Abdulla a coordinatore delle Nazioni Unite per l’iniziativa sui cereali del Mar Nero.

Il Sig. Abdulla è l’ex vicedirettore esecutivo e direttore operativo del WFP, che supervisiona le sue operazioni umanitarie in tutto il mondo.

Succede al signor Kenney, che era in prestito dall’Organizzazione marittima internazionale (IMO).

Ultime Notizie

Back to top button